Controlli intensificati a bordo dei treni per Ferragosto: tre denunce ed un arresto

Nell’attività di vigilanza e prevenzione coinvolta anche la squadra della sezione di Foligno agli ordini del comandante Alessandro D’Antoni

I controlli della polizia ferroviaria

Sono più di cento le persone identificate nel corso dei controlli effettuati nella settimana di Ferragosto, che si è appena conclusa, dagli uomini della polizia ferroviaria nella provincia di Perugia. In prima linea anche gli agenti della sezione di Foligno, agli ordini del comandante Alessandro D’Antoni, tra i 75 uomini impiegati per un totale di 40 servizi effettuati nelle stazioni dei treni del Perugino. Coordinata dal Compartimento di polizia ferroviaria per Umbria, Marche e Abruzzo, l’attività di vigilanza e prevenzione è stata intensificata negli ultimi sette giorni, portando - tra l’altro - alla denuncia di tre minorenni all’autorità giudiziaria, dopo esser stati sorpresi ad imbrattare un tavolino all’interno di un treno Intercity in partenza dalla stazione di Perugia. Peggio è andata, invece, al cittadino egiziano finito in manette per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale. L’uomo, che viaggiava a bordo di un treno regionale diretto a Bastia Umbra, ha dato in escandescenza quando il controllore lo ha trovato senza biglietto e lo ha invitato a scendere dal treno.

Logo rgu.jpg

di Redazione

Aggiungi un commento