Coronavirus, altri 800 nuovi contagi. Stabili i ricoveri

I casi di infezione sfiorano la soglia dei 5.500. Si mantiene stabile il tasso di positività, così come non cambia il quadro nelle terapie intensive dell’Umbria

Postazione tamponi "drive through" (foto Alessio Vissani)

Altri 800 nuovi contagi per l’Umbria del Covid, dove si continua a registrare un incremento dei casi di infezione. Numeri alla mano, il bollettino di venerdì 30 settembre ne segnala 396 in più rispetto al giorno precedente per un totale di 5.579 positivi presenti su tutto il territorio regionale. Di guariti nelle ultime 24 ore ne sono stati riscontrati invece 410, di fatto la metà rispetto ai nuovi casi di contagio. Quasi 3mila i tamponi analizzati: nello specifico 2.924, di cui 2.483 antigenici e 441 molecolari. Stabile il tasso di positività, che si attesta al 27,56%. Così come si presenta invariato, rispetto al precedente report regionale, anche il dato relativo ai ricoveri dei positivi. In tutto il Cuore verde d’Italia se ne contano 121, ossia uno in più di giovedì. Sempre due le persone in area critica, mentre passa da 82 a 81 il numero dei pazienti contagiati in area medica Covid. Negli altri reparti ospedalieri, infine, si contano 38 pazienti, due in più del giorno precedente. Nessuna vittima viene, invece, segnalata dal report diramato dalla Regione Umbria: i decessi si confermano quindi 2.122. Nessuna variazione neppure nelle Rsa del Cuore verde d’Italia, dove continuano a non esserci casi di infezione.

Logo rgu.jpg

di Redazione

Aggiungi un commento