Coronavirus, sono sette i decessi in Umbria. Altri 241 i contagi

Quasi 13mila i vaccini effettuati su tutto il Cuore verde d’Italia, al quarto posto per percentuale di somministrazione insieme al Piemonte

Il reparto Covid-19 del "Santa Maria della Misericordia" di Perugia

Altri sette decessi per un totale di 689 vittime. Sono i numeri della mortalità in Umbria legata all’emergenza sanitaria dovuta alla diffusione del Covid-19. Ben tre i decessi di soggetti risultati positivi al virus registrati nelle ultime 24 a Terni, 2 a Corciano ed uno ad Amelia e Perugia.

Tra venerdì 15 e sabato 16 gennaio, però, il Cuore verde d’Italia fa i conti anche con altri 241 nuovi contagi, che portano il dato degli attualmente positivi a 4.603, ossia 114 in più del precedente report. Dato che deve tener conto anche del numero di vittime che si sono avute nelle 24 ore e dei guariti, che ammontano a 241 (in totale 26.858). Poco più di 3mila i tamponi processati: nello specifico 3.190 che restituiscono un tasso di positività del 7,55 per cento, in linea con quello del giorno precedente.

Guardando alla situazione nei Comuni umbri, a Perugia sono stati individuati altri 56 casi di Covid, mentre a Terni 19. A Foligno, invece, se ne contano 27 in più. In totale nella città della Quintana ci sono 246 persone positive, di cui 223 in isolamento e 23 ricoverate. Cinque i folignati in terapia intensiva e solo 3 i guariti. Rimanendo sempre nel territorio della Valle Umbra Sud, sono 6 i contagi registrati a Spoleto, 4 a Spello, 2 a Cannara, Gualdo Cattaneo, Montefalco, Trevi e Valtopina ed uno a Nocera Umbra. In totale, da inizio pandemia, di casi ce ne sono stati 32.150.

Di ricoveri, rispetto al giorno precedente, se ne conta uno in meno. Il dato, quindi, è di 327 pazienti: 79 all’ospedale di Terni, 77 in quello di Perugia, 49 a Spoleto, 48 a Città di Castello, 35 a Pantalla, 30 a Foligno e 8 all’ospedale da campo dell’esercito di Perugia. Un paziente in meno anche in terapia intensiva. Attualmente, dunque, le persone in rianimazione sono 49: 16 a Terni, 11 a Perugia, 8 a Foligno, 7 a Spoleto e 6 a Città di Castello. In isolamento 129 soggetti in più per un totale di 6.106, mentre sono usciti dall’isolamento in 275. Il numero complessivo è di 115.336. Il dato totale dei tamponi processati, invece, ammonta a 546.043.

Intanto va avanti la campagna di vaccinazione e sono quasi 13mila (nello specifico 12.924) le dosi somministrate alla mattinata di sabato 16 gennaio, ossia il 77,5 per cento, sulle 16.685 consegnate alla regione. L’Umbria si classifica così al quarto posto in Italia per percentuale di somministrazione insieme al Piemonte dopo Campania, Emilia Romagna e Veneto.

Logo rgu.jpg

di Maria Tripepi

Aggiungi un commento