Coronavirus, tornano a crescere i ricoveri in Umbria: +10 tra lunedì e martedì

Ancora tre decessi su tutto il territorio regionale, mentre si registra solo un paziente in più in terapia intensiva. Settanta i nuovi contagi in 24 ore

Test Covid-19

Tornano a crescere i ricoveri in Umbria. Dieci in più quelli registrati su tutto il territorio regionale tra lunedì 5 e martedì 6 aprile per un totale di 360 pazienti nelle strutture ospedaliere. Di questi, 96 a Perugia, 80 a Terni, 47 a Spoleto, 40 a Città di Castello, 37 a Pantalla, 27 a Foligno, 22 a Branca e 11 all’ospedale da campo dell’Esercito di Perugia. Un ricovero in più nelle terapie intensive umbre. In tutto 48, di cui 18 a Perugia, 13 a Terni, 7 a Spoleto e 5 a Foligno e Città di Castello.

Ma l’Umbria fa i conti anche con altri tre decessi tra Collazzone, Gubbio e Perugia. Nel complesso 1.273 vittime da inizio pandemia. Sul fronte contagi, tra lunedì e martedì se ne contano 70 su 1.167 tamponi molecolari processati (in tutto 798.890), con il tasso di positività che si attesta al 6 per cento. Dieci i casi Covid in più per Perugia, 4 per Terni. Otto a Spoleto, seguita da Cannara a 4 e Campello sul Clitunno a uno. Nessuna variazione rispetto alle 24 ore precedenti per Foligno, dove non si registrano nuovi positivi. I casi attuali rimangono quindi 292, con 251 folignati in isolamento e 41 ricoverati, di cui 9 in terapia intensiva.

In aumento i positivi in tutta Umbria: di fatto 32 in più per un totale di 4.478 soggetti attualmente contagiati; mentre i casi da inizio pandemia risultano 51.652. Trentacinque in più i guariti nelle 24 ore per un totale di 45.901. In isolamento 19 persone in meno, in tutto 5.711. Gli antigenici effettuati sono stati, invece, 842 (nel complesso 209.107). Infine, i vaccini: alle 15.30 di martedì 6 aprile sono 160.043 le dosi somministrate sulle 203.755 disponibili, pari cioè al 78,5 per cento.

Logo rgu.jpg

di Maria Tripepi

Aggiungi un commento