Coronavirus, l’Umbria fa i conti con altri 10 decessi. Stabile il tasso di positività

Tra sabato e domenica 400 contagi su 4.641 tamponi processati. I guariti sono 241 in più, in calo i ricoveri e nessun nuovo paziente in terapia intensiva

Macchinari all'interno dell'ospedale (foto Vissani)

Altre 10 vittime in Umbria, dove non si arresta la mortalità di pazienti risultati positivi al Coronavirus. Tra sabato 21 e domenica 22 novembre - come detto - si sono registrati 10 nuovi decessi che portano il numero di morti a 333 dall’inizio della pandemia. Tre quelle registrate a Perugia, una a Foligno, Bettona, Gualdo Cattaneo, Norcia, San Gemini, Spoleto e una vittima anche di fuori regione.

Stabile, invece, il tasso di positività, fermo per il secondo giorno consecutivo all’8,6 per cento. Quattrocento, infatti, i nuovi positivi su 4.641 tamponi processati. Di questi 71 a Terni e 65 a Perugia. E ancora ben 15 a Trevi, 12 a Spoleto, 5 a Cannara, 3 a Giano dell’Umbria, 2 a Castel Ritaldi e uno a Bevagna e Spello. A Foligno, invece, altri dodici casi mentre parallelamente si contano 15 guariti. Nel complesso i folignati attualmente positivi risultano 687, di cui 663 in isolamento e 24 ricoverati. Cinque i cittadini in terapia intensiva. Guardando al dato regionale, invece, i numeri parlano di 11.577 contagi attuali e 21.769 complessivi. I guariti ammontano a 9.859, di cui 241 tra sabato e domenica.

In calo di tre unità i ricoveri, attualmente sono 444 così distribuiti: 127 all’ospedale di Perugia, 121 in quello di Terni, 43 a Città di Castello, 40 a Spoleto, 39 a Foligno, 38 a Pantalla, 22 all’ospedale da campo dell’esercito e 13 a Branca. Invariato, invece, il dato relativo alle terapie intensive, fermo a 75 pazienti. In isolamento si contano 12.159 persone complessivamente, una in più di ieri. Usciti dall’isolamento 991 soggetti nelle ultime 24 ore, per un totale di 82.806. Mentre i tamponi analizzati complessivamente sono attualmente 390.378. 

Logo rgu.jpg

di Maria Tripepi

Aggiungi un commento