Dalla Festa di scienza al Centro studi, le iniziative di formazione finanziate dal Comune

Palazzo comunale prevede una spesa poco superiore ai 50mila euro da destinare a tutte quelle attività che nel 2019 hanno lavorato sulla crescita culturale delle persone

Umberto Galimberti a Festa di scienza e filosofia

Formazione, il Comune stanzia 52mila e 500 euro per le attività del 2019. E' quanto si evince dalla delibera approvata dalla giunta folignate, che ha messo nero su bianco la graduatoria dei contributi da assegnare per l'anno appena passato. Graduatoria che parte dalle domande inoltrate dalle varie realtà del territorio e che hanno chiesto un contributo per portare avanti le proprie attività. Il contributo più cospicuo è andato al Laboratorio di scienze sperimentali del presidente Maurizio Renzini, che per organizzare la nona edizione della Festa di scienza e filosofia a ottenuto dal Comune di Foligno un contributo di 15mila euro. L'evento, che oramai ha assunto importanza nazionale, è sempre più un punto di riferimento del cartellone annuale degli eventi cittadini. Diecimila euro sono quelli invece ottenuti dall'Istituto professionale “Orfini” per il laboratorio odontotecnico. Stesso importo anche per il Centro studi “Città di Foligno”, che al suo interno ospita una parte del Dipartimento di ingegneria dell'Università di Perugia e, più in particolare, il Corso di laurea magistrale in Ingegneria della sicurezza. Inferiori invece gli altri importi. Si va dai 3mila euro del progetto lettura di Fulgineamente ai 2mila per le master classes della Gioventù musicale del maestro Giusppe Pelli. Mille e cinquecento euro i contributi per il Festival di medicina tradizionale, duemila invece all'associazione “Donne Insieme” per l'acquisto di un dispostivi di screening per il Centro di senologia dell'ospedale di Foligno. Andando avanti con i contributi superiori ai mille euro, l'Anps (Associazione nazionale polizia di stato) ha ottenuto 1.500 euro per il calendario dedicato alla Costituzione italiana; stesso importo per “Rasiglia e le sue sorgenti” per le iniziative dedicate alle scuole. Mille euro precisi all'associazione Tenne Insieme per “Aspettando la stella XVI edizione”. Sotto i mille euro tutti gli altri contributi per la formazione. Cinquanta anni di Luna di Antares ha ottenuto 800 euro così come la Fiab, cinquecento euro alla Fie Valle Umbra Trekking. Quattrocento euro all'Istituto comprensivo Foligno5, trecento invece al liceo scientifico “Marconi”. Chiudono il quadro gli interventi da duecento euro: Anmig, Aurora, Muro di Bottom, Aned, Diamoci una Mossa, Arcieri storici Sagittariis Rident, Nel nome del Rispetto, Anpi, Dedalo, UmanaMente, Circolo Tennis.

Fabio Luccioli

di Fabio Luccioli

Aggiungi un commento