Dalla Giornata del malato agli incontri sulla famiglia: i prossimi appuntamenti della Diocesi

Tre gli incontri che si susseguiranno a Foligno fino al 20 febbraio: si inizia dalla Festa della Madonna di Lourdes alla presenza del vescovo

La chiesa di San Giacomo a Foligno

Ricorrerà domani, martedì 11 febbraio, la ventottesima Giornata mondiale del malato. Un appuntamento che verrà celebrato anche a Foligno grazie all’Ufficio diocesano pastorale della salute. L’appuntamento, per quella che risponde al nome di Festa della Madonna di Lourdes, è per domani pomeriggio nella chiesa di San Giacomo. Dove, alle 15 verrà recitato il santo rosario, seguito alle 15.30 dalla celebrazione eucaristica presieduta dal vescovo di Foligno, monsignor Gualtiero Sigismondi.

Ma gli appuntamenti messi in agenda dalla Diocesi di Foligno pre i prossimi giorni non finiscono qui. Sì, perché il 16 e il 20 febbraio, infatti, sono in programma due incontri promossi dalla pastorale famigliare. Il primo incontro - come detto - è in calendario per domenica 16 febbraio, alle 16. L’appuntamento è nella chiesa di Colfiorito, che per l’occasione farà da sfondo al percorso “Vivere la famiglia” dedicato a quanti desiderano approfondire e vivere la missione di sposi. L’incontro avrà come tema: i riti della famiglia - vivere la liturgia famigliare. La coppia di sposi Elisiana Paradisi e Gianluigi Roscini, psicologi, aiuterà quindi i presenti a scoprire sia quei “riti” che possono mettere in crisi la relazione di coppia, sia quelli che possono renderla realtà che testimonia la bellezza del sacramento del matrimonio.

Giovedì 20 febbraio, alle 21, invece la scuola dell’infanzia Mariele Ventre ospiterà il secondo appuntamento del percorso “Eterna è la sua misericordia” rivolto alle coppie in crisi, ai separati e ai divorziati, che attraverso una riflessione sulla storia di 5 donne nella genealogia di Gesù” aiuterà a capire come trasformare le fragilità e i limiti in doni per se stessi e per gli altri. Per l’occasione padre Glowacki Wojciech accompagnerà i presenti alla scoperta della gura di Rahav, la seconda delle cinque donne che l’evangelista Matteo fa apparire nella genealogia di Gesù in mezzo a una serie di antenati uomini e illustri. 

Logo rgu.jpg

di Redazione

Aggiungi un commento