Dieci anni senza Andrea Angelucci: Spello commemora il maresciallo morto in servizio

Le celebrazioni in ricordo del carabiniere si terranno mercoledì 2 ottobre nella Splendidissima Colonia Julia alla presenza dei familiari e di esponenti delle autorità civili e militari

Commemorazione Andrea Angelucci

Dieci anni senza Andrea Angelucci. Mercoledì 2 ottobre, infatti, ricorrerà il decimo anniversario dalla scomparsa del maresciallo, morto dopo essere stato investito dall’auto di un malvivente in fuga mentre era in servizio nella frazione folignate di Volperino.

Una vita spezzata all’età di 36 anni quella di Andrea Angelucci, insignito della medaglia d’oro al valor civile per aver sacrificato la sua vita con generosa abnegazione e cosciente sprezzo del pericolo. Un sacrificio quello del giovane maresciallo che ogni anno viene commemorato. E sarà così anche in questo 2019, in cui - come detto - ricorrono i dieci anni dalla sua scomparsa.

Le celebrazioni per il decimo anniversario prenderanno il via domani, mercoledì 2 ottobre, alle 9.15, al cimitero comunale di Spello, dove i familiari del maresciallo Angelucci, accompagnati dal sindaco Moreno Landrini, dal comandante della Legione Carabinieri Umbria, il generale di brigata Massimiliano Della Gala, e dal comandante provinciale dei Carabinieri di Perugia, il colonnello Giovanni Fabi, deporranno un omaggio floreale sulla tomba del caduto.

A seguire, alle 10, ai giardini di Spello, lì cioè dove sorge il monumento dedicato “alle vittime del dovere”, verrà deposta una corona d’alloro alla presenza di autorità civili e militari, di una rappresentanza dell’Arma in servizio ed in congedo e di alcune scolaresche dell’Istituto comprensivo “Galileo Ferraris”. Verranno quindi resi gli onori militari da un picchetto dell’Arma con il silenzio d’ordinanza e la lettura della motivazione della medaglia d’oro.

A chiudere questo momento commemorativo dedicato al maresciallo Andrea Angelucci sarà la santa messa in onore dei caduti che verrà officiata nella chiesa di Sant’Andrea dal parroco di Spello don Diego Casini, e dal cappellano militare della Legione Carabinieri Umbria, don Aldo Nigro.

Logo rgu.jpg

di Redazione

Aggiungi un commento