Eventi, nel 2019 a Foligno il Comune ha investito quasi 230mila euro

A farla da padrone con un contributo di 90mila euro è stata la Confcommercio per I Primi d’Italia: ecco tutti gli altri stanziamenti a favore delle associazioni cittadine

I Primi d'Italia a Foligno (foto Alessio Vissani)

Porta la data del 23 dicembre scorso la delibera con cui la giunta guidata da Stefano Zuccarini ha approvato il quadro dei contributi finanziari dello scorso anno per gli eventi di natura non solo culturale e sportiva, ma anche legati alla promozione e alla valorizzazione del territorio. Di fatto, nel 2019, Foligno ha fatto da cornice a numerosi eventi e manifestazioni. Un lungo elenco di appuntamenti che ha portato ad una spesa totale di 229.400 euro.

E proprio in un’ottica di contributi concessi dall'amministrazione, ad aggiudicarsi il finanziamento più corposo è stata la Confcommercio con 90mila euro per la ventesima edizione de I Primi d’Italia. Una kermesse, non solo culinaria, che nel corso del tempo ha consolidato la sua “appartenenza” alla città della Quintana. Restando in tema, tra gli stanziamenti più cospicui, c’è anche il budget messo a disposizione dal Comune a favore dell'Ente Giostra. 35mila euro per garantire la disponibilità delle taverne rionali - comprese le attrezzature, gli arredi e le forniture - allestite a “Villaggi del gusto” sempre in occasione del Festival dei primi piatti.

Altra iniziativa supportata economicamente dal Comune, “L'Arte de Natale”. Un progetto portato avanti da “Borghi e centri storici della Valle Umbra”, che ha potuto vantare di un contributo di 38.500 euro. Di poco inferiore il supporto economico fornito all'associazione culturale Paiper. Il contributo stanziato per il Capodanno all'ombra del Torrino è stato di 29mila euro. Una manifestazione, questa, che, in modo analogo ai I Primi d'Italia, è stata capace di attirare un consistente bacino di utenza.

Poi, il Premio Rosa dell'Umbria, per la cui realizzazione sono stati riconosciuti 10mila euro all'associazione culturale Rhà Eventi, presieduta da Annunziata Giacchi. Da segnalare, inoltre, un altro classico cittadino: la Notte Rosa 2019. Questo piacevole leitmotiv che veste a festa il centro storico - tenutosi il 6 luglio scorso - è stato curato dall'associazione Innamorati del centro grazie al supporto del Comune. Un supporto che, tradotto in termini economici, parla di un contributo di 8mila euro.

Di 7mila euro, invece, la somma assegnata all’associazione culturale “Borghi e centri storici della Valle Umbra”, guidata da Aldo Amoni, per l'iniziativa del “Foligno Swing Festival 2019”. Associazione che, nel complesso, si è quindi aggiudicata un sostegno economico di oltre 45mila euro.

Logo rgu.jpg

di Matteo Castellano

Aggiungi un commento