Ex Onpi, vertice sindacati-Usl 2: “Ripristinate il servizio di animazione”

Nuova puntata della vicenda rispetto al “taglio” dell'attività socio-relazionale denunciato dalla cooperativa, che ha visto successivamente la risposta dell'azienda sanitaria

Mario Bravi e Massimo Venturini

Sindacati in pressing sul ripristino dei servizi socio-relazionali all'ex Onpi di Foligno. Si è svolto nelle scorse ore un vertice che ha visto Cgil, Cisl e Uil sedere al tavolo della discussione con i responsabili della Usl 2. Un incontro voluto per scongiurare la diminuzione del servizio di animazione dedicato agli ospiti della struttura residenziale e semi residenziale in zona Sant'Eraclio. Per la Usl 2, all'incontro ha partecipato direttamente il direttore generale, il dottor Massimo De Fino. “Come Spi Cgil – raccontano Mario Bravi e Massimo Venturini, rispettivamente responsabile provinciale e folignate della confederazione – abbiamo sollevato il tema dell'interruzione del servizio. La Usl 2 – proseguono i due - ha ribadito la correttezza del suo operato, ma pur prendendo atto di questa valutazione è evidente che il mancato rapporto con la cooperativa che gestisce il servizio ha provocato una situazione per la quale gli unici danneggiati sono gli anziani ospiti”. Una situazione che lo Spi Cgil definisce “non accettabile”, chiedendo quindi di fare chiarezza per ripristinare il monte ore del servizio come in precedenza. “L’incontro – spiegano Bravi e Venturini - si è concluso con l’impegno a realizzare una verifica comune sulla situazione dei servizi per gli anziani presenti nelle strutture residenziali o semi residenziali presenti nel territorio. Un dato è certo – concludono i sindacalisti -: gli anziani non autosufficienti hanno bisogno di relazionalità e di sostegno e su questo versante i servizi sociali vanno potenziati e non ridotti”.

Logo rgu.jpg

di Redazione

Aggiungi un commento