A Foligno atterrano gli aerei della Seconda guerra mondiale

I velivoli saranno pilotati anche da ex piloti della Raf. All'aeroporto cittadino lo scalo umbro di un tour che partirà dall'Inghilterra

Stefano Zuccarini e Lucio Reato

Oltre venti aerei di grande fascino sono pronti per sorvolare ed atterrare a Foligno. E' in programma per sabato prossimo (22 giugno) intorno alle 17.45 l'approdo aereo della Royal Air Squadron, storico club volante del Regno Unito che farà tappa anche in Umbria. Dopo Castiglione del Lago, il team capitanato dal dottor Tim Clark, uno dei più grandi soci del Ras, atterrerà all'aeroporto di Foligno. Da lì, i piloti lasceranno i loro aerei per un tour in autobus dell'Umbria. A sorvolare la città della Quintana saranno anche degli “warbird”, ovvero dei vecchi aerei militari dismessi che vengono mantenuti da degli appassionati. Tra questi ci saranno anche alcuni rari modelli che hanno partecipato alla Seconda guerra mondiale. Il riferimento è agli Spitfire Mk-VIII e i Mustang TF-51. Saranno presenti anche aerei Bonanza, Paiper PA-32 e Cessna. Prima della tappa folignate, i velivoli si fermeranno a Fano. Ma è sicuramente Foligno la meta più importante, visto che l'aeroporto cittadino rappresenta una preziosa base per quella che si tratta di una vera e propria gita tra amici e appassionati di aerei. Il club Royal Air Squadron conta oltre 150 soci, con un parco velivoli di grande pregio. Per i cittadini e gli umbri sarà l'occasione di poter vedere da vicino dei mezzi dall'indiscusso fascino, prima della loro ripartenza prevista per il 25 giugno. Tra coloro che atterreranno a Foligno, ci sono anche ex piloti della Raf e privati piloti civili. “Sono ben felice che l'aeroporto di Foligno diventi un punto d'attrazione – commenta il sindaco Stefano Zuccarini -. Questa struttura sarà al centro della nostra azione amministrativa e può diventare uno scalo di un certo tipo per il turismo: vedere in pace questi meravigliosi aerei storici è una grande occasione”. L'amministrazione comunale attenderà il dottor Clark per conferirgli un riconoscimento, mentre per il futuro l'obiettivo è quello di aumentare la sinergia con l'aeroclub locale. Ad atterrare saranno anche tre elicotteri: “Questa – commenta Lucio Reato, presidente dell'Aeroclub Foligno – è un'occasione per far conoscere Foligno a questo tipo di turismo. Tutti coloro che atterrano a Foligno ci fanno i complimenti per la nostra realtà”. Intanto l'aeroporto cittadino si appresta ad ospitare anche un altro importante evento. E' quello legato all'esercitazione “Grifone – Search e rescue” condotta dall'Aeronautica Militare.

Fabio Luccioli

di Fabio Luccioli

Aggiungi un commento