Foligno, in escandescenza per il parcheggio: interviene la polizia

Gli agenti sono arrivati sul posto dopo la chamata al Numero unico di emergenza europeo. Motivo del contendere una sbarra definita abusiva

Foligno, posto di blocco della polizia

Lite tra condomini per il parcheggio, interviene la polizia. È quanto avvenuto a Foligno nella serata di giovedì, con gli agenti che sono stati contattati al Numero unico di emergenza europeo. I poliziotti sono arrivati nel luogo in cui gli animi si stavano scaldando, ovvero un condominio che si trova nei pressi della stazione. Al loro arrivo, gli agenti hanno notato la presenza di una donna in escandescenza e intenta a gridare ad alta voce in strada. Identificata, la 57enne italiana è stata sentita in merito al suo comportamento. E, la stessa, ha riferito di essere in lite con i vicini del condominio per questioni legate all'utilizzo del parcheggio comunale. La donna ha poi raccontato agli agenti che, quella sera, mentre stava per parcheggiare, aveva notato l'area condominiale chiusa con una sbarra. Questo il vero oggetto del contendere con il blocco definito dalla stessa come abusivo. È per questo motivo che la donna ha iniziato a urlare, affinché qualcuno del palazzo rimuovesse la sbarra per consentirle l'accesso. “Dopo aver riportato la donna alla calma e aver verificato l’eventuale detenzione di armi, controllo che ha avuto esito negativo – spiegano dalla Questura di Perugia - gli agenti hanno invitato la donna a rivolgersi all’amministratore di condominio evitando di farsi giustizia da sé. Al termine delle attività, gli agenti hanno comunicato alla 57enne le proprie facoltà di legge e, dopo aver inserito l’evento nell’applicativo Scudo, hanno ripreso gli ordinari servizi di controllo del territorio”.

Logo rgu.jpg

di Redazione

Aggiungi un commento