Foligno, incontro Comune-genitori per la riapertura delle scuole. Tutte le decisioni prese

Da martedì 8 novembre molti istituti riapriranno le loro porte per la ripresa delle lezioni. Ancora chiuse alcune strutture che ospitano scuole d'infanzia e primarie

Genitori in piazza per conoscere la situazione post-sisma delle scuole

Torneranno sui banchi di scuola domani mattina molti degli studenti di Foligno. Dopo il doppio vertice di quest’oggi tra amministrazione, dirigenti scolastici e tecnici comunali e provinciali, infatti, pochi minuti fa il Comune ha reso noto il quadro della situazione degli edifici scolastici cittadini. Secondo quanto reso noto, domani torneranno a squillare le campanelle in tutti gli istituti secondari di secondo grado della città della Quintana. Per quanto riguarda le scuole di ordine inferiore porte aperte, senza bisogno di alcun tipo di intervento, alle primarie di Scafali, Fiamenga, San Giovanni Profiamma, Belfiore e di via Fiume Trebbia ed quelle dell’infanzia di Borroni, Corvia, “Serenità”, Budino, Sanzio, di via Fiume Trebbia ed ancora alla pariatria San Giuseppe ed alla materna Mariele Ventre. Piccoli lavori dovranno essere effettuati, invece, alle primarie di Monte Cervino, Piermarini e Sant’Eraclio, alle scuole dell’infanzia di via Monte Rosa, via Monte Bianco, Piermarini e Piermarini-Montessori ed alle secondarie di primo grado di Sant’Eraclio e Belfiore, Gentile da Foligno e Piermarini. In tutti questi casi, però, gli interventi necessari verranno realizzati contestualmente all’attività didattica. Rimarranno, infine, chiuse ancora per qualche giorno le scuole dell’infanzia di San Giovanni Profiamma, Sterpete, Sant’Eraclio, Paciana, Scafali, Maceratola, Casenove, Vescia, Santa Caterina, Garibaldi, Mameli e Prato Smeraldo. Per quanto riguarda le primarie, rinviata la ripresa delle attività scolastiche per Mameli (i bambini saranno trasferiti alla primaria di Monte Cervino), Santa Caterina,Borroni, Casenove, Sportella Marini e Prato Smeraldo. Lezioni sospese anche alle scuole dell’infanzia, primaria e secondaria di primo grado di Colfiorito. Su questo fronte, la riapertura dovrebbe avvenire nel giro di una settimana. Va poi ricordato il trasferimento dei bambini del nido Prato Smeraldo in altre strutture e la situazione della Carducci che resta invariata. Ad ogni modo, tutti gli interventi messi in agenda saranno di tipo manutentivo, mentre nessun danno strutturale è emerso dai controlli effettuati dai tecnici comunali e provinciali sui 33 edifici scolastici del territorio comunale e sui sei nidi. Intanto questa mattina a far sentire la loro voce erano stati i genitori degli studenti folignati che si sono radunati in piazza della Repubblica per chiedere delucidazioni sullo stato delle scuole. Il corteo si è poi spostato sotto la sede del Coc, che ospitava l’incontro tra istituzioni, dirigenti e tecnici. A fine vertice il sindaco Mismetti ha quindi incontrato una delegazione di genitori, rassicurandoli sull’esito dei controlli e sull’imminente riapertura di gran parte delle scuole.

Logo rgu.jpg

di Maria Tripepi

Aggiungi un commento