Foligno, intensificati i controlli nella “movida”: fermati due spacciatori

 A finire nei guai sono due giovani folignati di ventuno e ventiquattro anni. Sequestrati 3mila euro in contanti

Il vice questore Bruno Antonini

 Con l'arrivo della bella stagione, il commissariato di polizia di Foligno ha intensificato i controlli nella zona della “movida”. Ad annunciarlo è il commissariato stesso, con gli agenti guidati dal vicequestore Bruno Antonini che hanno messo in campo controlli sia con personale in uniforme che in borghese. Ed è proprio grazie a quest'ultima attività che, in un'operazione congiunta con il commissariato di Spoleto diretto da Claudio Giuliano, sono stati arrestati due giovani per il reato di spaccio di sostanze stupefacenti. A finire nei guai T.G. di 21 anni e P.M. di 24 anni residenti nel Folignate. I due sono stati prima monitorati e poi fermati per essere sottoposti a controlli. Le perquisizioni personali, prima, e nel loro domicilio, poi, hanno permesso di ritrovare alcuni involucri di hashish e di cocaina, oltre a 3mila euro in contanti. Nella loro auto è stato trovato anche un bilancino di precisione per il confezionamento delle dosi da vendere poi al dettaglio. In totale, sono saltati fuori 100 grammi di hashish e 120 grammi di cocaina. I due arrestati sono finiti inizialmente ai domiciliari, solo successivamente è stato disposto nei loro confronti l'obbligo di presentarsi in commissariato. Sulla vicenda proseguono le indagini degli investigatori.

Logo rgu.jpg

di Redazione

Aggiungi un commento