Foligno, la MdueA dona 38mila mascherine a diverse realtà del territorio

I presidi consegnati all’Opera Pia Castori, all’ospedale cittadino, al commissariato di polizia ed al Comune. Angelo Azzarelli: “Scesi in campo per la comunità”

La consegna delle mascherine da parte dell'azienda MdueA

Un gesto di solidarietà nei confronti della comunità. È quello mosso dall’azienda folignate “MdueA” che, nello scorso mese di dicembre, ha donato 38mila mascherine chirurgiche a diverse realtà del territorio comunale. A raccontare i dettagli della donazione ai microfoni di Rgunotizie è stato Angelo Azzarelli, proprio della ditta di Foligno che, ormai dai circa dieci anni, commercializza, tra le altre cose, dispositivi di prodtezione individuale. “In un momento storico così complicato – spiega Azzarelli – ci siamo sentiti in dovere di scendere in campo in supporto della città, offrendo, soprattutto a coloro che sono in prima linea nella lotta al virus, un presidio sanitario certificato e di alto livello”.

Così, sei mila mascherine sono state donate all’Opera Pia Bartolomei Castori, dieci mila all’ospedale San Giovanni Battista ed altre sei mila al commissariato di polizia cittadino. E poi ancora, sedici mila mascherine chirurgiche monouso singolarmente imbustate sono state consegnate all’amministrazione comunale della città della Quintana. La stessa che nel pomeriggio di ieri ha accolto a palazzo Orfini Podestà proprio Angelo Azzarelli.

Ad aspettarlo, il sindaco Stefano Zuccarini che ha ringraziato ufficialmente l’azienda MdueA per la preziosa donazione che, parole del primo cittadino “abbiamo prontamente deliberato in giunta, stabilendone l’assegnazione”. Seimila mascherine sono andate così al comando cittadino dei vigili urbani, cinque mila a tutti i dipendenti comunali che lavorano in presenza ed in fine altre cinque mila al Centro operativo comunale della Protezione civile. “Ringrazio tutti gli imprenditori – scrive sempre Zuccarini in un post su Facebook - che a vario titolo ci sono stati vicini con donazioni destinate a chi, oggi come non mai, ha particolarmente bisogno”.

Logo rgu.jpg

di Matteo Castellano

Aggiungi un commento