Foligno, rubano furgone alla Fils e mettono a segno un colpo da professionisti

Il colpo nella notte di venerdì nella zona de La Paciana. Ritrovato il furgone, non c'è traccia della merce.

Il deposito Fils de La Paciana (google maps)

Un furto studiato probabilmente a tavolino quello messo a segno da ignoti, che lo scorso fine settimana hanno colpito a Foligno. I malviventi, nella zona de La Paciana, sono entrati prima nell'autorimessa della Fils, l'azienda comunale che si occupa di servizi pubblici, rubando un furgone Mercedes. Successivamente hanno invece colpito in un'azienda edile della zona. Con l'uscita principale dell'autorimessa Fils bloccata dal cancello automatico, i malviventi sono riusciti a passare con il furgone nel campo adiacente, riuscendo successivamente ad entrare all'interno dell'azienda edile, eludendo il sistema di antifurto. Un modo di operare da veri e propri professionisti, visto che i malviventi prima hanno tentato di portare via macchinari di importante valore. Non riuscendoci, si sono “accontentati” di arraffare diversa attrezzatura come un'idropulitrice ed una saldatrice insieme a numerosi altri strumenti da lavoro. Ingenti i danni, che si attesterebbero intorno ai 30mila euro. Non è la prima volta che l'azienda in questione viene presa di mira dai ladri, visto che già qualche anno fa era stato messo a segno un colpo da circa 50mila euro. Il furgone della Fils con il quale è stato messo a segno il colpo è stato ritrovato questa mattina nel Lazio e più precisamente ad Aprilia. La segnalazione al presidente Fils, Stefano Mattioli, è arrivata dalla locale Compagnia dei Carabinieri. Se il furgone è stato ritrovato, non c'è traccia dell'attrezzatura. Il titolare dell'azienda edile derubata sta procedendo ad una stima dei danni, con la speranza che il materiale possa essere ritrovato.

Fabio Luccioli

di Fabio Luccioli

Aggiungi un commento