Foligno, trovato con 17 chili di cocaina scappa all'estero: arrestato in aeroporto

L'uomo è stato fermato appena rientrato in Italia e dopo aver trascorso alcuni mesi all'estero. Nei suoi confronti gravava un ordine di custodia cautelare: ora è agli arresti domiciliari

Carabinieri

Era scappato dall'Italia dopo essere stato scoperto con 17 chili di cocaina all'interno del suo garage di Foligno. Ma, al rientro nel Belpaese, è stato subito arrestato dai carabinieri del Nucleo Radiomobile della città della Quintana. L'uomo è stato fermato all'aeroporto di Perugia, visto che nei suoi confronti gravava ancora un ordine di custodia cautelare emesso dall'autorità giudiziaria di Spoleto per reati in materia di stupefacenti. Al momento l'indagato si trova agli arresti domiciliari, in attesa di ulteriori sviluppi sulla vicenda. L'indagine aveva portato, lo scorso mese di gennaio, al ritrovamento di 17 chili di cocaina, oltre a 72mila euro di denaro contante. Le prime mosse dell'operazione erano partite dei carabinieri di Arezzo che, in collaborazione con i militari di Foligno, avevano avviato alcune perquisizioni di persone residenti all'ombra del Torrino. L'enorme quantitativo di sostanza rinvenuto avrebbe potuto fruttare introiti per oltre 1 milione di euro. In quell'occasione, l'uomo arrestato in aeroporto era stato trovato con circa 13mila euro di denaro contante e, all'interno della sua vettura, i carabinieri avevano scoperto un doppio fondo, sotto il sedile anteriore, presumibilmente utilizzato per nascondere la droga che, al momento della perquisizione, non era presente nell'abitacolo.

Logo rgu.jpg

di Redazione

Aggiungi un commento