Foligno, uccisa da overdose: arrestato lo spacciatore

La 55enne era stata trovata morta lo scorso agosto all’interno della propria abitazione. A finire in manette un cittadino italiano di 61 anni

La caserma dei carabinieri di Foligno

A far scattare le indagini era stato il ritrovamento, nell’agosto 2020, del corpo senza vita di una donna, uccisa da una dose letale di droga. Il cadavere della 55enne era stato rinvenuto all’interno della propria abitazione e il verdetto era stato di overdose da stupefacenti. Da quel momento hanno preso il via tutti gli accertamenti del caso che hanno portato, il primo giugno scorso, ad un arresto. A finire in manette per mano dei carabinieri della sezione operativa della Compagnia di Foligno, in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere per il reato continuato di spaccio di sostanze stupefacenti, un cittadino italiano di 61 anni. L’attività info-investigativa ha infatti portato i militari a ricostruire una perdurante vendita al dettaglio di stupefacenti da parte del 61enne che andava avanti da diversi mesi. Una volta fermato e al termine delle formalità di rito, l'uomo è stato portato in carcere a Spoleto a disposizione dell’autorità giudiziaria.

Logo rgu.jpg

di Redazione

Aggiungi un commento