Foligno, vandali in azione al circolo di Sant'Eraclio

Ignoti si sono introdotti nella notte tra sabato e domenica all'interno del parco che ospita la struttura ed hanno bivaccato indisturbati nonostante i divieti di non uscire

Vandali al circolo di Sant'Eraclio

Il divieto di non uscire di casa a causa del coronavirus sembra non spaventare i vandali. E' così che nella notte tra sabato e domenica, ignoti si sono introdotti all'interno del parchetto che ospita il circolo di Sant'Eraclio, frazione di Foligno. Approfittando del fatto che attualmente l'attività è ferma su disposizione del Dpcm legato al Covid-19, i vandali hanno scavalcato la rete di recinzione rovinandola, per poi bivaccare all'interno dello spazio verde. Oltre ad aver causato danni alla rete di protezione, chi è entrato all'interno dell'area del circolo ha inoltre distrutto alcuni secchi dell'immondizia, sfondandoli. Nella mattinata di domenica i gestori del circolo hanno ritrovato pacchetti di sigarette, cartine e bottiglie d'acqua abbandonate, a testimonianza che qualcuno ha bivaccato lì per qualche ora nella notte. Dell'episodio è stata avvertita la polizia, con gli stessi gestori che hanno denunciato quanto accaduto. Purtroppo non è la prima volta che il circolo ricreativo di Sant'Eraclio viene preso di mira da ladri e vandali. Una situazione difficile per i responsabili della struttura, che da una parte non possono vigilare viste le disposizioni anti coronavirus, ma che allo stesso tempo devono fare i conti con l'inciviltà di chi vìola le leggi. “Ogni volta che quel posto viene lasciato senza controlli succede sempre qualcosa – lamentano i gestori -. Anche in questa circostanza sono stati compiuti atti vandalici: chi li ha messi a segno sapeva di agire indisturbatamente. Inoltre – concludono i gestori – il parcheggio era stato pulito lo scorso 8 marzo, ma ora è di nuovo tutto sporco. Significa che quel posto è ancora trafficato”.

 

Fabio Luccioli

di Fabio Luccioli

Aggiungi un commento