Gli punta in faccia una pistola e minaccia di sparargli: brutta avventura per un 50enne

L’uomo è riuscito a darsi alla fuga e ad allertare la polizia. L’aggressore è stato denunciato per minacce a mano armata porto abusivo e detenzione illegale di armi

Una pattuglia della polizia

Se l’è vista brutta il 50enne che giovedì sera si è visto puntare in faccia una pistola. A tenere l’arma in mano un 24enne spoletino, che avrebbe anche minacciato l’uomo di ucciderlo. L’episodio è avvenuto in località Messenano, nel comune di Spoleto. Secondo quanto riferito in una nota dal locale commissariato, il giovane intorno alle 19 si trovava a piedi ai margini di una strada sterrata che conduce al piccolo paesino. Ed è lì che avrebbe minacciato l’altro uomo che, appena vistosi la pistola puntata in faccia, si è dato alla fuga a bordo della proprio auto. Quindi, la chiamata al 113 con gli agenti intervenuti immediatamente. Scattate le indagini, gli agenti sono riusciti a risalire all’aggressore, rintracciato nella sua abitazione spoletina. Quando il giovane si è ritrovato i poliziotti fuori dalla porta di casa non ha opposto resistenza. I successivi controlli hanno permesso agli agenti di rinvenire, all’interno dell’auto utilizzata dall’uomo per recarsi sul luogo del reato, la pistola, risultata detenuta illegalmente. L’arma, potenzialmente idonea allo sparo, era una lanciarazzi al momento privo di carica di lancio. Gravi i reati contestati al giovane, denunciato in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Spoleto per minacce a mano armata, porto abusivo e detenzione illegale di armi.

Logo rgu.jpg

di Redazione

Aggiungi un commento