Gualdo Tadino, il sindaco Presciutti ringrazia i carabinieri

Dopo l’arresto di due corrieri della droga dal primo cittadino un plauso alla compagnia guidata da Zago e Mattei

Il sindaco Presciutti

Soddisfatto per il lavoro svolto dai carabinieri su Gualdo Tadino, il sindaco Massimiliano Presciutti rivolge un plauso e un encomio ai carabinieri della stazione gualdese e in generale a tutta la compagnia guidata dal capitano Pier Giuseppe Zago. Il ringraziamento arriva all'indomani delle brillanti operazioni compiute dagli uomini dell'Arma che hanno portato all'arresto di corrieri della droga e al rinvenimento di oltre 1,5 chilogrammi di sostanza stupefacente. «Voglio elogiare l'operato degli uomini della stazione gualdese guidati da Simone Mattei, insieme a quelli dell'intera compagnia dei carabinieri del capitano Zago che svolgono la propria attività costante, discreta e fruttuosa nel territorio gualdese – sottolinea il sindaco Presciutti – La loro azione, importante e fondamentale per assicurare sicurezza ai cittadini, ha portato in questi giorni a importanti risultati che si aggiungono a quelli messi a segno nel corso degli anni». Sindaco che proprio nei giorni scorsi ha incontrato il capitano Zago e il maresciallo Mattei per affrontare questioni relative alla sicurezza cittadina, ma anche per quelle relative alla possibile realizzazione di una nuova caserma. «Abbiamo dichiarato dalla campagna elettorale e nei primi giorni del mandato che la sicurezza della città sarebbe stato uno dei punti principali dell'azione amministrativa. Così è stato. Abbiamo incontrato il questore Carmelo Gugliotta insieme al sottosegratario Gianpiero Bocci e fatto il punto della situazione. C'è stato un tavolo tecnico che ha portato a un'azione interforze nella nostra città. I primi risultati stanno arrivando. Continueremo in questa azione di collaborazione con e tra le Forze dell'Ordine con un modo di lavorare che sarà improntato alla “tolleranza zero” e che darà i suoi frutti nel medio-lungo periodo» conclude lo stesso sindaco Presciutti.  

Logo rgu.jpg

di Alessandro Orfei

Aggiungi un commento