Innocenzi, è il sesto palio: raggiunti Gubbini e Paci. Le foto più belle della Rivincita

Nell'albo d'oro il Pertinace raggiunge anche Fabio Cruciani e Riccardo Conti. Per la Torre merlata è l'undicesimo alloro della storia

I festeggiamenti del Cassero per il palio della rivincita 2018 (foto Alessio Vissani)

Da domenica sera il Cassero indossa il "cappotto". Con il successo nella sfida e con quello della Rivincita, il popolo di via Cortella può festeggiare ad una storica doppietta. Il tutto, grazie all'oramai affiatatissimo binomio Innocenzi-Guitto. I due, dopo il successo nel 2014 per i colori del Contrastanga, oramai non sembrano volersi più fermare. Quello conquistato domenica pomeriggio al "Campo de li giochi" è il sesto palio in carriera per Luca Innocenzi, che ha così allungato il suo "score" personale, staccando nell'olimpo dei campioni Gianluca Chicchini fermatosi a cinque. Ora il Pertinace è in buona compagnia. Con lui, nella storia della Quintana hanno vinto sei palii anche Fabio Cruciani e Riccardo Conti. Dei cavalieri ancora in attività, sei allori anche per Massimo Gubbini e Lorenzo Paci. Il palio disegnato da Thomas Braida è invece l'undicesimo che entra nel rione di via Cortella, con il Cassero che nell'albo d'oro di tutti i tempi è ancora settimo, ad una sola lunghezza dall'Ammanniti che di drappi ne ha conquistati 12. Inoltre, quella di quest'anno è la prima doppietta della carriera a Foligno per Luca Innocenzi, che di "cappotti" è comunque un esperto. Già, perché ad Ascoli più volte è riuscito a fare "all-in", sbaragliando tutta la concorrenza. Quello che sta per arrivare sarà come sempre un lungo inverno per i quintanari, in attesa di conoscere quelle che saranno le strategie dei vari rioni per migliorarsi e lanciare la sfida al Pertinace per il 2019. Prima però, ci saranno le elezioni rionali e quelle dell'Ente Giostra. In attesa di conoscere ciò che accadrà, Radio Gente Umbra, attraverso i sapienti scatti di Alessio Vissani, ha realizzato una galleria fotografica per rivivere le emozioni della Rivincita 2019.

 

Logo rgu.jpg

di Redazione

Aggiungi un commento