L'insostenibile leggerezza dell'essere...un parcometro

A Foligno una delle nuove colonnine per il pagamento della sosta è caduta rovinosamente a terra. In via Franco Ciri qualcuno ha subito provveduto a sistemarlo alla meno peggio

Il parcometro a terra in via Franco Ciri

C'era una volta un parcometro che ora non c'è più. Il peso insormontabile di lavorare ventiquattro ore su ventiquattro deve essere costato caro alla colonnina di via Franco Ciri. Colonnina che quotidianamente permette agli automobilisti di pagare il biglietto per parcheggiare nelle adiacenti strisce blu. Da oggi però il perimetro all'interno delle mura storiche di Foligno ha un parcometro in meno, visto che quello di via Ciri ha dovuto gettare la spugna. Caduto presumibilmente nelle ore notturne tra mercoledì 10 e giovedì 11 ottobre, alcuni passanti all'alba hanno ritrovato la colonnina a terra, sradicata dal marciapiede in mattoncini che la ospitava. La causa dello schianto è stata la non perfetta installazione a terra? Oppure qualcuno nella notte ha tentato di portarlo via? Domande alle quali è difficile dare una risposta. Quello che è certo è che il parcometro di via Ciri, installato dieci mesi fa, ora non c'è più. Qualcuno nelle prime ore della mattina ha provato a tirarlo di nuovo su mettendo a contrasto nella buca alcuni mattoncini per farlo rimanere in piedi. Purtroppo però l'idea non ha avuto un gran successo, visto che qualche ora più tardi il povero parcometro è stato portato via ed è stata inoltre tappato il vuoto che aveva lasciato. Gli automobilisti ringraziano l'insostenibile leggerezza del parcometro, che gli permetterà (non si sa per quanto) di lasciare la propria vettura parcheggiata sulle strisce blu senza dover pagare la sosta.

Logo rgu.jpg

di Redazione

Aggiungi un commento