L'Itt "Da Vinci" di Foligno protagonista al concorso regionale di Enel

La classe IV A guidata dal professor Rossano Mattioli vola nelle fasi nazionali. Menzioni speciali anche per altre classi della scuola folignate. Le premiazioni al museo di Pietrafitta

Gli studenti folignati trionfano al concorso "Play Energy"

E' stato il museo paleontologico di Pietrafitta, nel comune di Piegaro, a fare da sfondo alle premiazioni regionali della tredicesima edizione del “Play Energy Enel”; il concorso ludico didattico che Enel Energia dedica alla scuola e alle nuove generazioni in Italia e nel mondo. Location non casuale, visto che quello di Piegaro è uno dei territori protagonisti della storia energetica dell’Umbria che ancora oggi sede è della centrale Enel a ciclo combinato. A premiare le classi vincitrici delle tre categorie in gara – scuola primaria, secondaria di primo grado e secondaria di secondo grado – sono stati il sindaco di Piegaro Roberto Ferricelli, la responsabile centro Italia cicli combinati, oil & gas Enel Claudia Chiulli, il responsabile del Punto Enel di Perugia Fabio Gabbarelli, il presidente Anse Umbria (Associazione Seniores Enel) Enzo Severini, i tutor Enel Marco Pacioselli e Sergio Marcaccioli che hanno accompagnato gli studenti nel loro percorso alla scoperta dell’energia. A trionfare anche l'Itt “Leonardo Da Vinci” di Foligno con l'idea progettuale “Ccar -CO2 for all – for world”, ovvero uno spettacolare veicolo a trazione elettrica, quadriciclo fuoristrada in grado di rendere accessibili siti e percorsi naturalistici, oggi visitabili soltanto a piedi, a cavallo o in mountain-bike, a tutti, in particolar modo ai disabili. Ad essere premiata la IV A dell'istituto folignate con il professor Rossano Mattioli. E sempre altre classi del “Da Vinci”, guidate dai professori Crispolto Nalli, Antonio Azzarelli e Luca Sbraletta, hanno ricevuto una menzione speciale per aver presentato l’idea “Archimede e il territorio”, un innovativo progetto di minidrone. Vincitori e menzionati, oltre a ricevere i premi nella cerimonia regionale che si svolgerà nei prossimi mesi, accedono alla finale nazionale dove si sfideranno con i “campioni” delle altre regioni.

Logo rgu.jpg

di Redazione

Aggiungi un commento