Lanciano petardi dall’auto in corsa: denunciati due spoletini

A notare i due ventenni un poliziotto fuori servizio che ha subito allertato i colleghi

Volante della polizia

Hanno 21 e 22 anni i due giovani spoletini denunciati dalla polizia per aver lanciato, da un’auto in corsa, dei petardi che avrebbero raggiunto alcuni passanti. A notarli dopo il primo lancio - avvenuto a Castel Ritaldi - ai danni di due anziani che camminavano ai margini della strada, un agente fuori servizio. Prima di essere bloccati, grazie anche all’intervento di una pattuglia, i due ragazzi avrebbero replicato la loro bravata, questa volta però a San Brizio. I due avrebbero anche compiuto manovre azzardate alla guida dell’auto, passando dall’una all’altra corsia della strada che stavano percorrendo. Dietro di loro l’agente fuori servizio che, dopo aver allertato i colleghi, li avrebbe seguiti per bloccarli. Inutile il tentativo di fuga dei due ventenni. Fermati infatti dal loro inseguitore, i due spoletini sono stati denunciati con l’accusa di accensione ed esplosione pericolosa e getto di cose pericolose. Dagli accertamenti è emerso che uno dei denunciati era anche titolare di licenza di porto d'armi per la caccia. Considerate le diverse condotte poste in essere – fanno sapere dal commissariato - è stato avviato il procedimento amministrativo per la revoca e l'emissione del provvedimento di divieto detenzione di qualsiasi arma e munizionamento.

Logo rgu.jpg

di Redazione

Aggiungi un commento