Nocera, Bontempi invia una lettera al sindaco di Modi’in per formalizzare il gemellaggio

Dopo l’incontro di fine estate tra i promotori dell’iniziativa e l’ambasciatore di Israele in Italia, un altro tassello è stato messo per la costruzione di un sodalizio tra le scuole dei due Paesi

Giovanni Bontempi

Educazione e formazione oltre i confini territoriali e virtuali: un accordo storico, siglato nel pomeriggio dello scorso 2 settembre e ufficialmente formalizzato dal primo cittadino di Nocera Umbra, Giovanni Bontempi, il 20 ottobre, vede il gemellaggio dell’Istituto omnicomprensivo “Dante Alighieri” con le scuole secondarie “Ironi Bet High School” e “Multi Disciplinary Center” di Modi’in, in Israele. “Questa Amministazione Comunale – dichiara Bontempi – ritiene il gemellaggio un’azione ricca di prospettive, uno strumento di azione interculturale che vince i pregiudizi, procura incontri umani e crea autentici legami di amicizia tra giovani di lingua e costumi diversi”.

Non solo formazione. Come affermato nell’incontro che si era tenuto alla fine estate in videoconferenza, che aveva visto presenti l’ambasciatore israeliano in Italia, Dror Eydar, il sindaco di Modi'in, Haim Bibas, il dirigente scolastico dell’istituto “Alighieri”, Leano Garofoletti, il presidente dell’associazione “Italia – Israele Nocera Umbra”, Omar Proietti, il professor Maurizio Morini e Victoria Messistrano, promotrice dell’iniziativa, l’accordo permetterà alle scuole nocerine di arricchire l’offerta educativa sia nel settore della robotica che nell'educazione alla cittadinanza, attraverso lo sviluppo di programmi legati all'Erasmus+.

Inoltre, nella lettera inviata dall’amministrazione comunale a Bibas, il sindaco di Nocera ha sottolineato le particolarità del territorio quali, oltre alla storia millenaria e le sue attrattive, la purezza dell’acqua e le proprietà terapeutiche dell’argilla bianca. Un punto di partenza nello sviluppo di vedute più ampie, con la speranza di una risposta favorevole da parte del sindaco di Modi’in. Bontempi è pronto ad invitarlo “per meglio definire i termini dell’auspicabile accordo – dichiara –, che potrà riguardare anche più temi come la cultura, lo sviluppo economico, il turismo, lo sport, i giovani e le prospettive di crescita congiunta”.

Soddisfazione espressa anche dal presidente Proietti nei confronti del professor Morini e del dirigente Garofoletti, che hanno saputo cogliere le potenzialità dell’iniziativa, impegnandosi per concretizzarla in breve tempo, oltre all’augurio di poter essere da esempio per ulteriori collaborazioni tra gli istituti scolastici dei due Paesi. 

Logo rgu.jpg

di Linda Scattolini

Aggiungi un commento