In piazza per il clima, anche a Foligno i giovani rispondo presente

Studenti delle superiori hanno manifestato e ripulito le strade del centro, unendosi al grido che venerdì mattina ha toccato migliaia di città in tutto il mondo. Plauso da parte del sindaco

La manifestazione degli studenti di Foligno per salvare il Pianeta

Si chiama “Friday for future”, ed è l'evento planetario che venerdì ha toccato vie e piazze di tutto il mondo. E' lo sciopero degli studenti, che sono scesi in strada per lanciare il loro grido in favore del clima. Basta con l'inquinamento, basta con gli sprechi e soprattutto basta sfruttare senza ritegno e sensibilità la Terra. Uniti da un immaginario fil rouge, a rispondere all'appello sono stati i giovani di 123 paesi diversi, con manifestazioni in oltre duemila città. Promotrice del movimento la giovanissima Greta Thunber, studentessa svedese diventata paladina del clima e dell'ambiente. Anche l'Umbria è stata toccata dal serpentone ecologista. Importate la manifestazione a Perugia, ma alcuni giovani hanno voluto far sentire la loro voce anche a Foligno. In piazza della Repubblica erano in pochissimi, ma comunque combattivi. Tra manifesti e cartelloni, qualche studente ha deciso di passare all'azione pulendo piazze e vie da sporcizia e rifiuti. “Abbiamo cercato di sensibilizzare i nostri concittadini perché nessuno si è attivato – spiegano i giovani folignati scesi in piazza -, così come abbiamo cercato di sensibilizzare i nostri coetanei, cercando di farli venire. Speriamo che tutto quello che si sta facendo nel mondo serva a qualcosa, perché il futuro non è solo nostro ma anche dei nostri figli e dei figli dei nostri figli”. I giovani folignati hanno ricevuto parole di apprezzamento da parte di molti passanti, così come del sindaco: “Sono solidale – afferma Nando Mismetti - con gli studenti per le motivazioni alla base della loro protesta”.

Fabio Luccioli

di Fabio Luccioli

Commenti

Un plauso ai giovani scesi in piazza. Le istituzioni dov'erano?

Aggiungi un commento