Picchiato in discoteca, il racconto di Raul Pelletti finisce in tribunale

Prosegue il processo che vede imputati i quattro giovani accusati di aver picchiato nell'estate del 2018 l'impiegato di banca folignate e un medico

L'aggressione a Raul Pelletti all'esterno della discoteca di Foligno ripresa dalle telecamere

Un passaggio non facile a livello emotivo, ma doveroso ai fini processuali. E' quello che ha visto protagonista nella giornata di venerdì Raul Pelletti, il giovane folignate impiegato di banca aggredito e malmenato nell'estate del 2018 all'esterno di una discoteca. L'udienza nei confronti dei quattro imputati, tre albanesi ed un italiano, si è tenuta ieri di fronte al giudice del tribunale di Spoleto, Maria Silvia Festa e al viceprocuratore onorario Fernanda Cherubini. I quattro ragazzi, che nel corso delle prime indagini finirono agli arresti domiciliari ed oggi ancora tenuti all'obbligo di firma, sono ritenuti responsabili dei fatti del 29 luglio dello scorso anno, quando all'esterno della discoteca di Foligno due persone vennero picchiate. Ad avere la peggio era stato Raul Pelletti, riportando conseguenze fisiche con lesioni gravissime. Ad essere aggredito anche un giovane medico. Venerdì in aula si è presentato Raul Pelletti, costituitosi parte civile e chiamato a raccontare quei drammatici attimi. Come riferito dal ragazzo picchiato, il pestaggio non ha portato ad esiti ancor più gravi solamente grazie all'intervento del personale addetto alla sicurezza della discoteca. Tutti i momenti dell'aggressione sono inoltre stati ripresi dalle telecamere presenti all'esterno dell'edificio. Gli imputati sono difesi dagli avvocati Guido Bacino, Daniela Paccoi e Carla Pennetta, mentre le parti civili dall’avvocato Cesare Manini e dall’avvocato Giovanni Picuti. Dopo la testimonianza di Raul e dopo la fase dei riconoscimenti fotografici, l’udienza è stata aggiornata al prossimo 13 marzo, data in cui saranno ascoltati i rimanenti testi del Pubblico ministero. Il pestaggio in discoteca avvenuto due estati fa a Foligno ha avuto rilievo a carattere nazionale: Raul Pelletti è stato invitato in Rai per raccontare la sua storia a “I fatti vostri”. Al giovane impiegato di banca era arrivato anche un riconoscimento da parte dell'allora sindaco di Foligno, Nando Mismetti. Ricevuto in Comune, Pelletti era stato premiato per aver denunciato pubblicamente l'accaduto, dando un calcio all'omertà e portando avanti con tenacia la sua battaglia per avere giustizia.

Fabio Luccioli

di Fabio Luccioli

Aggiungi un commento