Polfer Foligno: in manette 20enne marocchino

Mercoledì la convalida dell'arresto presso il Tribunale di Spoleto. Durante l'operazione individuati anche altri due magrebini.

Alessandro D'Antoni, comandante Polfer Foligno

Una stazione ferroviaria, quella di Foligno, che non suscita forti preoccupazioni per quanto concerne la sicurezza grazie all'attento lavoro degli agenti della Polfer. Un'altra operazione è stata portata a termine con successo nelle scorse ore dagli uomini della sezione di Foligno guidati dal comandante Alessandro D'Antoni. Durante i normali controlli sono stati notati tre giovani magrebini con fare sospetto. In particolare dopo i dovuti accertamenti è emerso che uno di loro, marocchino di 20 anni , era stato espulso dal territorio italiano su ordine del Questore di Perugia. Inottempreante a tale disposizione è scattato l'arresto, obbligatorio in questi casi, e la successiva convalida a seguito dell'udienza presso il Tribunale di Spoleto. Il giovane inoltre era già noto agli uffici per una serie di precedenti riguardanti gli stupefacenti e reati contro il patrimonio.Uno degli altri due ragazzi, che accompagnavano il marocchino, non aveva alcun documento, grazie però ad un'analisi pregressa il ragazzo è risultato minorenne, è stato quindi condotto presso una comunità, mentre il più grande dei due è stato accompagnato in Questura. Continuano intanto le indagini per capire per quale motivo i tre si trovassero sul territorio. Casi come questi sono all'ordine del giorno a livello nazionale, meno frequenti a livello locale, nonostante ciò il minuzioso lavoro della Polfer ha consentito di portare a termine l'operazione con esito positivo.Nell'ultimo anno la sezione Polfer di Foligno ha identificato 3700 persone di cui 849 stranieri, rintracciato 3 minori e avviato 36 denuncie in stato di libertà.  

Logo rgu.jpg

di Giusy Ribaudo

Aggiungi un commento