Polo commerciale Trevi-Foligno, nuovi provvedimenti per migliorare il traffico

In prefettura vertice tra i due Comuni ed Anas per trovare soluzioni. Si studia anche un marciapiede per mettere al sicuro i pedoni che si spostano da un centro commerciale all'altro

La rotatoria di "Foligno Sud"

Svolta per la viabilità a cavallo tra Trevi e Foligno. L'area del polo commerciale subirà infatti alcune modifiche per cercare di mettere in sicurezza automobilisti e pedoni. Dopo anni di richieste ed incontri finiti nel nulla, ora la situazione cambierà. Ad intervenire è stato il prefetto di Perugia, Claudio Sgaraglia, che martedì pomeriggio ha convocato i sindaci di Foligno e Trevi insieme ai responsabili di Anas. Un incontro sollecitato più volte dal sindaco trevano Bernardino Sperandio e che finalmente è stato messo in piedi per trovare una soluzione. Al centro delle preoccupazioni ci sono i continui ingorghi che si sviluppano in un'area che nel giro di pochi anni è diventata fortemente a vocazione commerciale. Ingorghi che spesso e volentieri, oltre a congestionare il traffico anche della superstrada, sono causa di incidenti. Al momento verrà adottata una soluzione in via sperimentale. La nuova sperimentazione, partita proprio oggi (mercoledì 15 gennaio ndr), resterà in vigore in via sperimentale fino al 31 marzo. Successivamente Anas valuterà, di concerto con i Comuni e la Prefettura, l’opportunità di rendere definitive le modifiche. Si tratta della realizzazione di una nuova segnaletica, che obbligherà le vetture provenienti dalla quattro corsie (da Spoleto direzione Foligno) di svoltare a destra e percorrere la rotatoria di Piazza Umbra anche per tornare verso Foligno. Contestualmente, chi dalla vecchia Flaminia vorrà prendere la superstrada in direzione Foligno, non potrà più svoltare a sinistra e “tagliare” l'altra corsia, ma compiere tutto il giro della rotatoria di Sant'Eraclio (zona Globo - rotatoria Foligno Sud). Anas non posizionerà nessun guard-rail o nessun spartitraffico come chiesto da Trevi, ma si limiterà a cambiare la segnaletica. La speranza è che gli automobilisti seguano quindi le nuove indicazioni, evitando di “invadere” le corsie come avviene ora. “Probabilmente – commenta Bernardino Sperandio, sindaco di Trevi – il traffico non diminuirà, ma almeno si cercherà di trovare una soluzione alla questione della sicurezza e ai continui incidenti che si verificano in quel tratto di strada”. Al Comune di Foligno spetterà invece la predisposizione di un progetto per mettere in sicurezza il passaggio dei pedoni. Sono sempre più infatti le persone che lasciano la propria vettura nel parcheggio di uno dei tanti centri commerciali per poi spostarsi da un posto all'altro a piedi. Un comportamento che li mette a rischio investimento. Su questo fronte, dovrebbe essere realizzato un marciapiede o comunque degli attraversamenti per evitare rischi ai pedoni. Altro prezioso intervento per alleggerire il traffico sarà sicuramente la bretella di collegamento tra le zone industriali di Foligno e Trevi, con il Comune guidato da Sperandio che sta lavorando per completare l'arteria.

Fabio Luccioli

di Fabio Luccioli

Aggiungi un commento