Rifiuti, Foligno punta sui centri di riuso. Angeli: “Pronti già da tempo”

La città della Quintana è la prima in Umbria ad essersi attivata ed ora aspetta solo il bando regionale per dare nuova vita a tanti oggetti

Graziano Angeli (foto Alessio Vissani)

In diversi Comuni del Nord Italia sembra essere una pratica ormai consolidata e ora lo potrebbe diventare anche a Foligno. Stiamo parlando della possibile prossima apertura, nella città della Quintana, di un centro di riuso. Si tratta di una struttura deputata a raccogliere tutti quei beni in disuso ma ancora funzionanti, di cui i cittadini voglio sbarazzarsi e che possono così essere riutilizzati da altre persone, a cominciare da chi – magari - vive situazioni di disagio. Il riferimento è dunque ad elettrodomestici o mobili, ma anche biciclette e fino ad arrivare all’abbigliamento, solo per citare alcune categorie. Al momento, però, quella del centro di riuso è una realtà di fatto ancora sconosciuta nel Cuore verde d’Italia e che potrebbe vedere proprio in Foligno il Comune capofila, come spiegato ai microfoni di Radio Gente Umbra dall’assessore comunale all’ambiente, Graziano Angeli. “A marzo avevo fatto una richiesta all’assessore regionale Fernanda Cecchini – dichiara - affinché la Regione disciplinasse le modalità con cui i Comuni possono aprire questi centri, anche perché i riscontri avuti dalle amministrazioni del nord Italia sono stati positivi. In Umbria il Comune di Foligno è stato il primo ad aver posto questo problema – sottolinea – e sappiamo già dove potremmo realizzarlo. Appena sarà il momento – conclude - presenteremo il progetto”. Proprio negli scorsi giorni, infatti, la Giunta regionale dell’Umbria ha approvato le linee guida per la realizzazione e la gestione dei centri di riuso, nell’ambito delle azioni attuative del programma regionale di prevenzione e riduzione della produzione dei rifiuti, ma non solo. L’Ente di palazzo Donini, come spiegato dallo stesso Graziano Angeli, ha infatti predisposto anche l’apposito bando, dando quindi la possibilità ai Comuni umbri di muoversi in questa direzione. Per quanto riguarda il caso di Foligno e come anticipato dall’assessore, l’amministrazione ha già individuato l’area in cui realizzare il centro di riuso. Solitamente, le zone individuate si trovano vicino alle stazioni ecologiche e così sarà anche nella città della Quintana. Rispetto ai due centri di raccolta della Valle Umbra Servizi, ossia quello di via Campagnola e quello de La Paciana, la scelta sembrerebbe essere caduta su quest’ultimo. Il primo centro di riuso di Foligno, e probabilmente anche di tutta l’Umbria, potrebbe dunque aprire proprio nella zona industriale della città.

Ha collaborato Maria Tripepi

Fabio Luccioli

di Fabio Luccioli

Aggiungi un commento