Rogo Umbria Olii: arrestato Giorgio Del Papa

Venerdì mattina l’ex amministratore unico è stato portato nel carcere di Maiano. Il settantenne dovrà scontare una pena di quasi cinque anni

L'azienda Umbria Olii

La sentenza della Corte d’Appello è diventata definitiva ed esecutiva. E così, questa mattina (venerdì 8 marzo) i carabinieri si sono presentati alla porta dell’abitazione di Giorgio Del Papa e lo hanno portato in carcere, nell'istituto penitenziario di Maiano, a Spoleto.

L’ex amministratore e rappresentante legale della Umbria Olii, dovrà ora scontare una pena di 4 anni, 9 mesi e 15 giorni per omicidio colposo plurimo, come stabilito dalla Corte d’Appello di Firenze nell’ambito del procedimento penale relativo all’esplosione avvenuta il 25 novembre 2006 nella sede della raffineria a Campello sul Clitunno.

Quel giorno a morire furono ben quattro persone: Giuseppe Coletti, Vladimir Todhe, Tullio Mottini e il titolare della Manili impianti, Maurizio Manili, l’azienda narnese che si stava occupando, in appalto, di una serie di interventi di manutenzione all’interno della raffineria spoletina. 

Logo rgu.jpg

di Redazione

Aggiungi un commento