Scontri post-derby: domiciliari per il tifoso del Bastia

Il gip ha accolto le richieste dei legali del giovane, accusato di aver ferito gravemente con un sasso un tifoso del Foligno

Francesco Moretta e Francesca De Luca

E' uscito dal carcere l'ultras di calcio del Bastia arrestato nella giornata di giovedì con l'accusa di aver ferito gravemente il sostenitore del Foligno con un sasso nel corso degli scontri tra le due tifoserie lo scorso 6 aprile. Al 31enne sono stati concessi gli arresti domiciliari su decisione del Gip. Accolta dunque la richiesta dei difensori del tifoso, gli avvocati Luca Maori e Delfo Berretti. Soddisfazione è stata espressa da parte dei legali: “"il nostro assistito - ha detto l'avvocato Maori - nega di avere volontariamente lanciato la pietra contro l'altro tifoso. E' stato colpito da un asso e lo ha ritirato indietro senza accorgersi di avere ferito qualcuno".

 

Logo rgu.jpg

di Redazione

Aggiungi un commento