Spello, i carabinieri arrestano due topi d'appartamento

Ad avvertire il 112 un residente che intorno alla mezzanotte aveva notato un'auto sospetta con targa bulgara. Gli arrestati avevano rubato in un'abitazione materiale edile

Pattuglia dei carabinieri

Si aggiravano di notte tra Spello e Cannara all'interno di un monovolume con targa bulgara. E' per questo motivo che un residente che non aveva mai visto l'auto in zona, insospettito, ha voluto chiamare i carabinieri. E' quanto avvenuto alla mezzanotte dell'11 gennaio, quando i carabinieri del nucleo radiomobile della Compagnia di Foligno hanno arrestato due topi d'appartamento rumeni di 34 anni, arrivati in Umbria per fare razzia all'interno delle abitazioni. Dopo la segnalazione, la gazzella dei carabinieri è riuscita a fermare l'autovettura in una stradina di campagna. Alla vista dei carabinieri, i due rumeni hanno dapprima finto di essersi persi, ma alle continue domande dei militari è emersa la verità. Anche perché, nel bagagliaio dell'autovettura, i carabinieri hanno ritrovato diversi utensili edili. Due martelli demolitori, una motosega, un cavo elettrico industriale di cinquanta metri ed una cassetta degli attrezzi: tutto materiale rubato poco prima nella cantina di un'abitazione di quelle parti. Il materiale, del valore complessivo di 1500 euro, è stato restituito ai legittimi proprietari che al momento del furto si trovavano in casa ma non si erano accorti di nulla. Arrestati per furto in abitazione aggravato, i due rumeni con precedenti penali sono stati rimessi in libertà in attesa di giudizio su disposizione della Procura di Spoleto.

 

Logo rgu.jpg

di Redazione

Aggiungi un commento