Spoleto, pluripregiudicata all'ennesimo foglio di via: “Lascio l'Italia”

Nella giornata di mercoledì, gli agenti di polizia hanno fermato e controllato tre straniere: due di queste hanno alle spalle diversi precedenti penali

Una pattuglia della polizia

Sono tre le cittadine rumene fermate dalla polizia di Spoleto nella giornata di mercoledì. Le donne si muovevano con fare sospetto nella zona della stazione ferroviaria, tentando di approcciare alcuni passanti con le scuse più svariate. E' così che sono scattati i controlli degli agenti per l'identificazione delle tre, che vivono in un campo nomadi di Roma. Diversi i reati emersi a carico di due di loro (A.S. e C.P.C. le loro iniziali), rispettivamente di 33 e 39 anni: dal furto ad altri reati contro il patrimonio, nonché allontanamenti con foglio di via da diversi comuni italiani. Tra l'altro una di queste era già stata allontanata da Spoleto con un foglio di via obbligatorio tutt'ora in atto. Portate negli uffici del commissariato spoletino, quest'ultima è stata denunciata per aver violato il divieto di tornare in città, mentre a carico di A.S. è stato emesso un foglio di via obbligatorio per tre anni. Proprio lei ha affermato di essere prossima a tornare definitivamente in Romania, esibendo un biglietto aereo per Craiova e spiegando che non le conviene più rimanere in Italia visti i numerosi fogli di via ricevuti. Le donne sono successivamente state riaccompagnate alla stazione ferroviaria per tornare in treno a casa.

Logo rgu.jpg

di Redazione

Aggiungi un commento