In Umbria quattro vittime per il Coronavirus: oltre 300 i contagiati

Ottantasette le persone risultate positive rispetto al precedente bollettino regionale. Quasi duemila i tamponi effettuati 

Isolamenti e tamponi eseguiti in Umbria al 18 marzo 2020

Sale a quattro il numero di persone decedute a causa del Coronavirus in Umbria. Ai primi due decessi degli scorsi giorni se ne sono infatti aggiunte altrettanti nelle ultime 24 ore: entrambi nella provincia di Perugia. Nel frattempo continua ad allungarsi la liste dei soggetti risultati positivi al Covid-19: 87 in più rispetto al precedente bollettino diramato dalla Regione. Dai 247 di ieri si è infatti passati agli attuali 334, di cui 236 nella provincia di Perugia e 84 in quella di Terni. Quattordici, nel complesso, quelli di fuori regione.

Stabile, invece, il numero delle persone guarite, fermo a quattro. Mentre cresce il numero dei ricoverati: ad oggi 90 - quattro non umbri - di cui 64 nell’ospedale di Perugia e 22 in quello di Terni. Dei 90 ricoverati, 21 sono in terapia intensiva, 10 nell’ospedale di Perugia e 11 in quello di Terni. Le persone in osservazione sono 2292: 1616 nel Perugino e 676 nel Ternano. Quasi duemila - nello specifico 1.985 - i tamponi effettuati. Per quanto riguarda le persone uscite dall’isolamento sono attualmente 720, di cui 550 nella provincia di Perugia e 170 in quella di Terni.

+++ AGGIORNAMENTO ORE 15.20 +++ Nella giornata di giovedì è purtroppo aumentato il numero delle vittime in Umbria, arrivando a cinque. L'ultimo morto in ordine di tempo è un'anziana di Montecchio. A darne la notizia è stato il sindaco del comune umbro, Federico Gori. Alla comunicazione del sindaco è poi arrivata anche una nota stampa della Usl2.

+++ AGGIORNAMENTO ORE 17.45 +++ Sale ancora il numero dei decessi causati dal Covid-19. Vittima una donna di 80 anni di Città di Castello, ricoverata dal 13 marzo all'ospedale di Perugia. L'anziana, che si trovava nel reparto di malattie infettive, è deceduta nel pomeriggio di giovedì 19 marzo. Alla famiglia della donna ed all'intera comunità tifernate sono andate le condoglianze del commissario dell'azienda ospedaliera perugina e di tutto il personale. 

Logo rgu.jpg

di Maria Tripepi

Aggiungi un commento