Viabilità: in estate niente più semaforo sulla Flaminia e ponte di Scanzano aperto

L'annuncio è stato fatto dall'assessore Graziano Angeli durante l'incontro con i residenti della frazione di San Giovanni Profiamma

Il ponte di Scanzano chiuso dopo la piena del Topino

Con la primavera prima e l'estate poi, arriveranno buone novità sul fronte della viabilità di Foligno e più precisamente nella zona di San Giovanni Profiamma. Novità presentate oggi pomeriggio dal Comune agli abitanti della frazione folignate che da mesi, per non dire anni, stanno facendo i conti con più di una difficoltà. La prima è rappresentata dalla pericolosità della Flaminia. Strada che ultimamente ha fatto registrare un'altra problematica: quella della viabilità a senso alternato regolata da semaforo a seguito di una frana. A tutto ciò, va aggiunta la questione del ponte di Scanzano, chiuso da diverso tempo al traffico veicolare dopo il cedimento di un suo pilone. Tutto ciò era tra i punti all'ordine del giorno che l'assessore Graziano Angeli ed i tecnici comunali hanno affrontato con i residenti. Il primo annuncio arriva proprio per quanto riguarda la riapertura a pieno regime della Ss3 Flaminia: “A fine febbraio abbiamo avuto un incontro in Regione e si è stabilito che verrà fatta un'apposita convenzione tra lo stesso Ente ed Anas, con quest'ultima che in quanto proprietaria della strada realizzerà l'intervento – afferma Graziano Angeli – a breve inizieranno i lavori e termineranno il 30 di giugno”. Buone nuove anche sul ponte di Scanzano: “In questo caso – spiega l'assessore Angeli – abbiamo trovato la copertura finanziaria in 63mila euro da parte del Comune e 117mila euro che arriveranno dalla Regione. Ora stiamo effettuando le prove di carico ed i lavori partiranno in estate e dureranno al massimo un mese”. In chiusura si è parlato di sicurezza. Una vicenda decisamente sentita da chi, ogni giorno, è costretto a fare i conti con la pericolosità di una strada dove in molti non rispettano le regole. In questo caso il Comune ha presentato il nuovo piano di viabilità con i nuovi ingressi stradali, dove sono previste anche due rotatorie, una a monte e una a valle.

Fabio Luccioli

di Fabio Luccioli

Aggiungi un commento