“Andrà tutto bene Deborah”, le risate dell'auditorium portano 5mila euro di beneficenza

Grande successo per l'evento organizzato dall'Ancri e che a Foligno ha visto salire sul palco Andrea Paris, Nicola Pesaresi e grandi artisti della comicità e dell'intrattenimento

Lucchettino e Gianluca Insinga

“Il nostro vuole essere un piccolo contributo per un grande obiettivo: aiutare Deborah ad arrivare ad una somma così importante: lo abbiamo fatto con il cuore, così come gli artisti che si sono esibiti sul palco dell’auditorium San Domenico in due spettacoli organizzati insieme a Andrea Paris e Nicola Pesaresi”. E’ il commento di Gianluca Insinga, presidente dell’Ancri (Associazione Nazionale Insigniti dell'Ordine al Merito della Repubblica) annunciando la consegna di 5mila euro alla mamma coraggio di Sant'Eraclio, affetta da tumore e che necessita di cure costosissime. Due eventi (uno di pomeriggio e l’altro serale) che hanno visto sul palco oltre a Pesaresi e Paris artisti come Lucchettino, Christian Cappellone, Davide Allena, Alessio Burini, La valigia dell’artista, Luca Notari, Cristiano Pierangeli che si sono esibiti anche alla presenza dei suoi familiari per l'evento “Andrà tutto bene Deborah”. “Voglio ringraziare – aggiunge ancora Insinga – anche il Comune di Foligno e la Confcommercio per il patrocinio, ed anche l’Hotel Italia, la Vigilanza Odv scorpione, il Control service security, San Magno e bar crema, Daniele Pozzi, gli Amici di Spello e City Hotel & Suites Foligno, per averci supportato in questo evento”. “E’ stata un’esperienza bellissima vedere come risponda la gente a queste iniziative - spiega Andrea Paris - si fanno queste cose oltre che per aiutare la persona nello specifico anche per sensibilizzare la gente a partecipare o ad organizzare altri eventi con finalità simili. Grazie a tutti”. “E’ sempre bello condividere il palco con amici e artisti di questo calibro – commenta Nicola Pesaresi - quando poi la motivazione è così nobile, il tutto diventa ancora più bello”.

Logo rgu.jpg

di Redazione

Aggiungi un commento