Badiarte, la Quintana raccontata dai pittori

In occasione della Notte Barocca, nella taverna di via Garibaldi si è tenuta la prima estemporanea d’arte e il rione del priore Baldaccini pensa già ad un secondo appuntamento

Raoul Baldaccini durante Badiarte

Prima estemporanea di arte per il Rione Badia che ha così celebrato la Notte Barocca. Una serata speciale, quella firmata BadiArte, arricchita dalla presenza di artisti che hanno deciso di creare e dare forma alla loro arte durante la Quintana. Protagonisti pittori, piccoli artigiani, creatori di gioielli e molto altro ancora, in quella splendida cornice che è l’Hostaria del Centurione, che per l’occasione ha proposto dei “fuori menù” e delle degustazioni per tutti gli ospiti. Ogni artista ha scelto uno scorcio caratteristico della taverna rionale e ha poi iniziato a creare la propria opera sotto lo sguardo incuriosito degli avventori. Insomma, i più fortunati hanno potuto vedere come nasce un’opera d’arte, carpirne i segreti e conoscere alcuni artisti locali. Le opere sono state poi esposte in taverna e sono ora acquistabili. Visto il successo dell’iniziativa, il Badia sta già pensando di replicare l’evento il prossimo anno, così da farlo diventare un appuntamento fisso nel calendario quintanaro.

Logo rgu.jpg

di Redazione

Aggiungi un commento