Bevagna, i Mestieri delle Gaite aperti anche a dicembre

Proseguono le aperture straordinarie per far visitare le meravigliose creazioni artigiane ai turisti che scelgono il borgo umbro anche a d'inverno

I mestieri delle Gaite (foto Alessio Vissani)

Continuano a Bevagna le aperture straordinarie dei Mestieri del Mercato della Gaite, che si protrarranno fino a gennaio 2020. I prossimi appuntamenti in programma sono quelli di sabato 7 e domenica 8 dicembre. Il borgo umbro, uno tra i più suggestivi dello Stivale, si veste dunque a festa, ed offre la possibilità di fare un viaggio alla scoperta dei segreti delle arti medievali. Il prossimo weekend vedrà all'opera gli instancabili artigiani che, nelle botteghe delle Gaite, condurranno i visitatori lungo il suggestivo percorso che dalla materia prima porta al prodotto finito. Spazio alle loro abili mani e alla loro esperienza senza tempo, in grado di mostrare come si produce la carta bambagina dagli stracci, i tessuti di seta dal filo sottile del baco, il duplero dalla profumata cera d'api, ed altri tipi di manufatti a partire da modalità e tecniche proprie del Duecento e del Trecento. Insomma, un'esperienza unica, aperta a tutti, grandi e piccini, che verranno allo stesso modo catapultati in realtà lontane dai nostri tempi, il cui ricordo, però, è corroborato dai maestri delle Gaite. La due giorni a tinte medievali di Bevagna offrirà la possibilità di visitare la Cartiera, la Cereria, il Setificio e la Bottega del Dipintore, con visite guidate nella mattina (dalle 10.30 alle 13) e nel pomeriggio (delle 14 alle 16.30). In cartellone anche le attività del laboratorio “Con le mani in pasta”. Per informazioni è possibile consultare il sito www.ilmercatodellegaite.it.

Logo rgu.jpg

di Matteo Castellano

Aggiungi un commento