Buona la prima per il presepe vivente di Foligno. Gli organizzatori: “Sarà appuntamento fisso”

Confermata la location, in cantiere ci sono già nuovi allestimenti, spazi e personaggi. Istituito anche un comitato scientifico che curerà l’evento

Il Presepe vivente di Foligno

Foligno avrà il suo presepe vivente. Dopo il boom di presenze ed i numerosi consensi registrati in occasione della prima edizione della sacra rappresentazione voluta dall’Arca del Mediterraneo e dalla Caritas diocesana, infatti, l’iniziativa è destinata a diventare un appuntamento fisso nel calendario di eventi natalizi della città. “Un tassello in più – spiegano gli organizzatori – fondamentale per chiudere l’intero ciclo che vede il ‘centro del mondo’ come punto di riferimento e di richiamo a livello extraregionale”. Ecco allora che già si lavora all’appuntamento in programma per il prossimo anno. “Il Presepe vivente di Foligno, infatti – sottolineano i vertici organizzativi - rappresenta a tutti gli effetti un progetto ed un nome già registrati. Un evento destinato a crescere nel tempo”. E se da una parte si è provveduto a confermare la location, che rimarrà sempre quella de Le Conce – considerata tra gli angoli più suggestivi di Foligno – dall’altra, qualche novità inizia a fare capolino. In cantiere, infatti, ci sono nuovi allestimenti, maggiori personaggi ed ulteriori spazi. Istituito, inoltre, un apposito comitato scientifico. Intanto, arrivano i ringraziamenti per quanti – a vario titolo – hanno preso parte all’edizione ‘zero’. Ringraziamenti che portano la firma del vescovo di Foligno, monsignor Gualtiero Sigismondi. Come si suol dire, dunque, ‘buona la prima’, complice anche la fondamentale sinergia tra il regista folignate Daniele Procacci, che ha curato nei minimi dettagli scene ed allestimenti, la costumista Stefania Menghini, che ha realizzato gli abiti, e l’organizzatrice di eventi Cristiana Mariani. Un impegno gratuito – concludono gli organizzatori – così come quello dei tanti figuranti e collaboratori.

Logo rgu.jpg

di Redazione

Aggiungi un commento