Calcio e musica chiamano, Foligno dovrà rispondere per l'Aism

Domenica 3 gennaio è in programma una giornata per la raccolta fondi. Al "Blasone" di scena lo sport, mentre la sera all'auditorium si canterà con Sauro Alessi e Antonio Tebaldi

Presentazione della giornata in favore dell'Aism

Foligno si schiera nella lotta contro la sclerosi multipla. Domenica 3 gennaio è in programma un doppio appuntamento con la solidarietà, che vedrà una raccolta fondi estesa a tutta la cittadinanza attraverso un triangolare di calcio ed uno spettacolo di musica e danza. Si inizia alle 15,30 allo stadio “Blasone” quando la rappresentativa dell'Ussi Umbria, fresca vincitrice del campionato nazionale di calcio per giornalisti intitolato ad Alberto D'Aguanno, sfiderà una selezione del Comune di Foligno e la Sassonia, squadra Uisp che nel 2013 vinse il campionato d'Italia. La presentazione della giornata di beneficenza si è svolta martedì mattina a Foligno, alla presenza del delegato allo sport Enrico Tortolini. “La Sassonia non esiste più – ha sottolineato il presidente della società Stefano Romagnoli – ma l’abbiamo ricostituita per l’occasione, vista l’importanza dell’evento”. Nella squadra Uisp folignate hanno militato giocatori professionisti come Federico Cherubini, Giovani Tedesco, Daniele Gregori e altri, molti dei quali saranno in campo il 3 gennaio. “La finalità sociale è uno dei motori della nostra attività – ha ricordato Luca Pisinicca, allenatore dell’Ussi Umbria – e una città come Foligno deve diventare un punto di riferimento”. La sera invece l'appuntamento è per le 21,30, quando all'auditorium “San Domenico” andrà in scena “L'amore attraverso una canzone”, spettacolo con Sauro Alessi e Antonio Tebaldi che canteranno i successi di quaranta anni di musica italiana. A presentare saranno Ambra Cenci e Marco Morosini. L’ingresso dei due appuntamenti è gratuito a offerta e l’intento degli organizzatori è acquistare strumenti per la riabilitazione. “La malattia mi ha dato la possibilità di vivere in modo diverso, ma di vivere. L’intenzione è aumentare ancora l’impegno anche a Spoleto e in Valnerina” ha affermato Annita Rondoni, presidente Aism gruppo operativo Foligno – Spoleto – Valnerina. “L’attenzione dell’amministrazione verso questa malattia è alta. Come l’impegno per organizzare una giornata importante di solidarietà a Foligno. La speranza è che la città risponda” è l’auspicio del delegato allo sport Enrico Tortolini. Calciatori provetti ed artisti chiamano, ora Foligno dovrà rispondere.

Logo rgu.jpg

di Redazione

Aggiungi un commento