Dalla storia di Elsa Schiaparelli al teatro di Liliana Cavani: pronto ad alzarsi il sipario del “Torti”

Nuova stagione anche per la città di Bevagna. Curata dallo Stabile dell’Umbria, conta sette spettacoli tra prosa e danza

"Il piacere dell'onestà" di Liliana Cavani

Il primo spettacolo è in cartellone per il 20 novembre prossimo, intanto la campagna abbonamenti è già iniziata. Stiamo parlando della stagione di prosa a cui farà da sfondo il teatro “Torti” di Bevagna, che si va così ad aggiungere all’ampia offerta proposta dallo Stabile dell’Umbria oggi diretto da Nino Marino.

Il sipario del “Torti” si alzerà ufficialmente tra quindici giorni e in scena, per l’occasione, ci sarà lo spettacolo “Commedia con schianto” di Liv Ferracchiati, giovane regista ed autrice teatrale. L’appuntamento, come detto, è per mercoledì 20 novembre e sarà seguito il 15 dicembre dal secondo evento della stagione di prosa. Si tratta dello spettacolo “Variegato. Varietà di suoni e di parole” che porta la firma del Trio le Capinere, che condurrà il pubblico in un mondo fatto di teatro e canto, poesia e proiezioni cinematografiche, trasformismo e immagini, ritmi e sonorità romantiche e pittoresche.

Le porte del “Torti” torneranno poi a spalancarsi giovedì 13 febbraio, con il primo appuntamento del 2020. Sul calendario della stagione bevanate di prosa “Schiaparelli life”, opera dedicata ad Elsa Schiaparelli, fra le più grandi stiliste di tutti i tempi, con la regia di Carlo Bruni. Mentre sabato 29 febbraio toccherà a Geppy Gleijeses e Vanessa Gravina, diretti da Liliana Cavani, nel classico pirandelliano “Il piacere dell’onestà”. Un mese dopo - il 27 marzo per la precisione - sarà la volta di “Settanta volte sette”, bellissimo ed emozionante spettacolo del Collettivo Controcanto che affronterà il tema del perdono e della sua possibilità nelle relazioni umane.

A chiudere la stagione teatrale la danza: il 3 aprile con Rondine Balletto di Assisi che presenterà due matinée dal titolo “La bella, il fuso ed il bosco addormentato”, un suggestiva rilettura della famosa fiaba La bella addormentata. Il sipario sul “Torti” calerà il giorno dopo, sabato 4 aprile con i danzatori solisti del Balletto di Assisi. In programma il “Galà di danza”, una serata con brani tratti da celebri titoli del repertorio classico, accanto a brani di grandi coreografi del Novecento.

Per info 0742361847.

Logo rgu.jpg

di Redazione

Aggiungi un commento