Dasha Rush, Galeffi e Dargen D’Amico sul palco dell’Antifestival di Cannaiola

I tre artisti pronti a sbarcare in Umbria insieme alle grandi promesse del panorama musicale italiano. Ecco la line-up dell’undicesima edizione

Dargen D'Amico

Anche quest'anno torna l'Antifestival, ma con importanti novità. Per l'undicesima edizione, l’evento, che si terrà dal 20 al 24 agosto nella consueta location del campo sportivo di Cannaiola di Trevi, avrà tutte le carte in regola di un vero e proprio festival musicale. Una line-up del tutto eccezionale, quella del 2018, soprattutto con la scelta del “Perpetual movement”. Un chiaro segno che l'Antifestival cresce, si evolve e si sta consolidando nel tempo, facendo della sperimentazione la sua essenza. Lo scopo primario è quello di portare in Umbria un sound innovativo, con uno sguardo sempre attento e completo all'arte. Sarà la prima volta per Dasha Rush, affermata dj, fin dai 14 anni immersa nel sound dell'elettronica. Spazio anche alle anteprime nazionali, come l’esperienza dei TootArd, che prende le mosse da varie influenze musicali a partire dall'arabic blues. Si potranno ascoltare, inoltre, grosse figure italiane conosciute anche all'estero, come Willie Peyote. Il noto rapper torinese, è uno tra gli artisti più innovativi del mondo dell'hip-hop d'Italia, ospite anche del concerto del Primo maggio a Roma e che quest'anno rappresenterà l'Italia allo Szigest Festival di Budapest. Presente, poi, il punk rock con i Giuda, che hanno già convinto l'Europa e gli Stati Uniti. Ma si potranno ascoltare tante novità, come Galeffi, noto alla scena indipendente romana, o Dargen D'Amico, che ha firmato otto album e vanta molte importanti collaborazioni con Fabri Fibra, Crookers e Fedez. Grande attesa anche per Francesco de Leo, il frontman del gruppo “L'Officina della Camomilla”. Non mancheranno, però, grandi promesse come Masamasa, Makai, Lemandorle, Delmoro, Capibara, I Giocattoli e Viito. Nella line-up ci saranno, inoltre, le eccellenze umbre: I Cieli di Turner e Dead Poets Society, la famiglia JAPrecords con Eezu, JM e Monkey OnCanObey, e la collaborazione con Dancity Festival con FrancoB e Marco Ragni e il resto della band Mesa Verde. Spazio anche al bere e al buon cibo. Anche sotto questo punto di vista, infatti, l'edizione 2018 presenterà grosse novità. Lo Street Food Village dell'Antifestival offrirà una vasta gamma di pietanze:  dal sushi ai primi piatti, passando per opzioni vegetariane e gluten free, senza far mancare i prodotti locali come la crescia e salumi, carne arrosto, lumache e altro ancora. Rimarranno soddisfatti anche gli amanti della birra, per una delle migliori selezioni. Per prendere visione del programma, si può visitare il sito www.amtifestival.it, oppure consultare la pagina Facebook e il profilo Instagram, o scrivere una mail all'indirizzo info.antifestival@gmail.com. Su www.diyticket.it è possibile acquistare i biglietti per singole entrate oppure gli abbonamenti per l'intero festival.

Logo rgu.jpg

di Silvia Cirinei

Aggiungi un commento