Epifania, gli eventi nel territorio con presepi e befane

Dagli appuntamenti nelle frazioni montane a quello con gli escursionisti del Cai, sarà un 6 gennaio pieno di cose da fare nel territorio. Ecco cosa fare tra Assisi, Foligno e Spoleto

La Befana volante (foto Alessio Vissani)

Come recita un antico proverbio popolare “l’Epifania tutte le feste porta via”. E così, anche quest’anno, ci si prepara a salutare la magia delle festività natalizie in attesa di ritrovarle il prossimo mese di dicembre. Non prima, però, di aver vissuto un’ultima intensa giornata insieme amici e parenti, tra tavole imbandite e appuntamenti con la tradizione: da quelli con i più classici presepi a quelli, invece, con la befana. GLI APPUNTAMENTI CON LA NATIVITA' - E sono tanti gli appuntamenti messi in agenda in tutta la Valle Umbra Sud, a cominciare - come detto - da quelli dedicati alla natività. Sabato 6 gennaio, infatti, sarà l’ultima occasione per queste feste di visitare il presepe vivente di Rasiglia (leggi qui) nel Comune di Foligno, quello di Spello allestito alle Torri di Properzio (15.30 - 19-30) e il presepe itinerante per le vie di Montefalco (alle 16, alle 17 e alle 18). Sempre a Montefalco sarà possibile ammirare fino a sabato 6 gennaio il presepe monumentale in stile 700 napoletano allestito in piazza Don Brizio Casciola, nella sede dell’Ainet (10-13 e 15-19) e a Nocera il presepe delle Acque, rappresentazione dalle dimensioni imponenti il cui elemento principale è appunto l’acqua. Ultime ore anche per visitare le natività di Trevi nell’ambito della rassegna “Presepi per le strade”. Due le iniziative: “Natività nell’arte” con quadri scenici ispirati a rappresentazioni storiche di Giotto e del Perugino e “La nostra natività”, rappresentazione in chiave contemporanea che ogni anno mette in risalto un elemento del territorio trevano. Ci sarà tempo, invece, fino a domenica 7 gennaio per il presepe artistico di Limigiano a Bevagna (ore 21), per quello vivente di Marcellano a Gualdo Cattaneo (ore 17.40), per il presepe di Budino (10.30-12 e 15-19.30) ed infine per “Il dono più grande” promosso dalla Caritas diocesana di Foligno in via San Giovanni dell’Acqua, nella zona delle Conce. L’appuntamento, in quest’ultimo caso, è per sabato 6 gennaio in notturna, ossia dalle 20.30 alle 22.30, mentre nella giornata di domenica l’orario sarà dalle 17.30 alle 20.30. Per ogni data sono previste cinque rappresentazioni consecutive, della durata di trenta minuti ciascuna e alle quali si potrà accedere in un numero massimo di 50 persone (l’ingresso è libero ed è consigliata la prenotazione al numero 392 7648096). GLI EVENTI DEDICATI ALLA BEFANA - Ma come detto, il 6 gennaio l’appuntamento è anche con la befana. Anche in questo caso, sono diversi gli eventi in cartellone. Si comincia da Foligno con la Befana volante dei vigili del fuoco in piazza della Repubblica (ore 17.30) per poi passare a “Le befane della Valle” che coinvolgerà l’area della Valmenotre con l’arrivo di befane motorizzate sabato (ore 15) ed un raduno podistico nella giornata di domenica. A Spoleto, invece, l’appuntamento sarà con la Festa della Befana promossa dalla Croce rossa italiana in piazza Garibaldi (ore 14.30). A chiudere il cerchio, infine, l’iniziativa in piazza ad Assisi (ore 17) che vedrà in prima fila il Cai di Foligno, quando un escursionista della sezione della città della Quintana si calerà dalla altissima Torre del Popolo posta a ridosso del Tempio di Minerva.

Logo rgu.jpg

di Redazione

Aggiungi un commento