Festa di scienza e filosofia, già 4mila le prenotazioni. Sold out per Nespoli e Strada

Iniziato il countdown per l’ottava edizione che vedrà arrivare a Foligno un centinaio di relatori. Mingarelli: “Insieme alla Regione presenteremo il fascicolo sanitario elettronico”

La presentazione dell'ottava Festa di Scienza e Filosofia

Neanche il tempo di dare il via alle prenotazioni, che l’ottava edizione di Festa di scienza e filosofia stupisce con effetti speciali. Nel giro di quattro giorni, infatti, le prenotazioni sono schizzate oltre quota 4mila, con il 35,38 per cento dei posti già accaparrati. A fare la parte del leone il fondatore di Emergency Gino Strada e l’astronauta Paolo Nespoli, già sold out, così come il giovane ricercatore folignate Daniele Bartoli. Segno che l’attenzione per la grande festa culturale dell’Umbria non fa che aumentare, come spiegato anche dal presidente del Laboratorio di scienze sperimentali di Foligno, Maurizio Renzini, che presentando l’ottava edizione ha sottolineato il crescente interesse non solo del pubblico ma anche di enti, associazioni ed istituzioni impegnate nell’organizzazione della manifestazione. Senza dimenticare le scuole e non solo quelle umbre. “Quest’anno - ha infatti dichiarato il direttore del Laboratorio folignate, Pierluigi Mingarelli - sono circa 800 gli studenti impegnati nel progetto di alternanza scuola-lavoro, con classi che arriveranno da Catania, Civitavecchia, Pescara, Mezzolombardo (Trento) e Bolzano”. Tra le anticipazioni anche la presentazione nei giorni della festa, in programma dal 26 al 29 aprile, del fascicolo sanitario elettronico in collaborazione con l’assessorato alla sanità della Regione Umbria guidato da Luca Barberini. Tornando al programma di Festa di scienza e filosofia, saranno ben 105 i relatori che arriveranno in città. Tra questi, oltre ai già citati Nespoli e Strada, anche il filosofo, Vito Mancuso, il genetista Edoardo Boncinelli, lo storico Paolo Mieli, il presidente dell’Asi Roberto Battiston, il sociologo Domenico De Masi e il costituzionalista Giovanni Maria Flick. In totale, si parla di circa 114 conferenze, tutte ad ingresso gratuito, tra quelle dedicate alle scuole e quelle aperte al pubblico. Tra le novità di questa ottava edizione anche la collaborazione con l’Istituto Italiano di Cultura di San Pietroburgo, che vedrà arrivare a Foligno importanti relatori russi, impegnati in progetti di ricerca sull’intelligenza artificiale e la robotica. Il riferimento è, in particolare, all’utilizzo del sistema Neurochat Social Service, ossia un network di comunicazione per individui con gravi problemi motori e di linguaggio. E poi laboratori ed iniziative collaterali dedicate a grandi e piccini. Puntuale anche quest’anno tornerà infatti la sezione Experimenta, curata da Corrado Morici ed ospitata tra la sede del Laboratorio di scienze sperimentali e palazzo Crunetti Candiotti. Sarà lì che si potrà ammirare, tra gli altri, l’innovativa mostra didattica interattiva dedicata alla chimica. Dal titolo “La Chimica. Storia, scienza, società”, l’esposizione vede la presenza di una tavola periodica sotto forma di teca contenente tutti gli elementi, in parte campioni reali ed in parte riprodotti attraverso al stampa 3D (leggi qui).

Logo rgu.jpg

di Redazione

Aggiungi un commento