Festa di scienza e filosofia, più di quaranta i giovani “ambasciatori” per la VI edizione

Ad aderire al progetto studenti di tutta Italia. Obiettivo promuovere la cultura tra le nuove generazioni avvicinandole a grandi scienziati e filosofi

I ragazzi della Festa di scienza e filosofia

Sono più di quaranta gli studenti che hanno aderito al progetto “Ambasciatori” promosso per il quinto anno consecutivo nell’ambito della Festa di scienza e filosofia di Foligno. Obiettivo avvicinare le nuove generazioni alla scienza ed alla filosofia attraverso il contatto diretto con gli illustri ospiti della grande Festa culturale, e di farlo proponendo anche un utilizzo consapevole e culturale dei social network, scelti come piattaforma di condivisione dei lavori dei ragazzi. Tra i partecipanti molti folignati, ma anche alunni di altre scuole umbre, da Perugia a Gualdo Tadino passando per Assisi e Spello, e ragazzi di altre regioni italiane. Ad accompagnarli in questo percorso la professoressa Maria Stefania Fuso, Leonardo Angelini e la giovanissima Francesca Pappafava, insieme ad un team composto dagli studenti che, nell’ambito del progetto di alternanza scuola-lavoro, hanno contribuito alla costruzione della VI edizione della Festa. Due le parti in cui si è articolato il progetto: una prima fase dedicata all’elaborazione dei lavori degli studenti; ed una seconda che, invece, si svilupperà nei quattro giorni della Festa, e quindi dal 14 al 17 aprile prossimi. I giovani partecipanti si sono cimentati in tutta una serie di attività: dal quiz logico-matematico, proposto dal professor Giorgio Dendi, all’elaborazione di un tema definito sulla base delle quattro aree in cui si suddivide la Festa; passando per la “Lettera allo scienziato”, avviando quindi una corrispondenza con i relatori, e fino ad arrivare al concorso fotografico su Instagram dal titolo “Fantasia nella Scienza”. Ai meritevoli è stato così attribuito un punteggio base con cui accedere alla seconda parte del progetto, durante la quale entreranno in contatto diretto con i relatori attraverso varie attività: il “selfie” con il filosofo o lo scienziato, la realizzazione di interviste o ancora la presentazione dei conferenzieri durante gli incontri della Festa. Lo studente che conquisterà il punteggio più alto si aggiudicherà il tablet in palio. La premiazione è in programma per sabato 16 aprile alle 17.30 nella sala Rossa di Palazzo Trinci, quando il fisico e genetista Edoardo Boncinelli consegnerà il riconoscimento al vincitore. Sul sito www.festascienzafilosofia.it è possibile consultare la graduatoria provvisoria dei punteggi totalizzati dai partecipanti all’iniziativa. 

Logo rgu.jpg

di Redazione

Aggiungi un commento