Foligno, gli Amici della musica diventano Onlus

 Il risultato premia l'intensa attività partita nel 1981. Il presidente Battisti: “Inizia oggi la nostra nuova vita”

Giorgio Battisti

Importante obiettivo per gli Amici della Musica di Foligno, entrati a far parte delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale, ovvero Onlus. Un risultato che premia l'intensa attività dell'Associazione folignate che dal 1981 – anno della fondazione – contribuisce alla crescita della cultura musicale della città e dell'intero comprensorio con un'articolata stagione concertistica, riconosciuta e premiata dal pubblico e dalle istituzioni che la sostengono. Ma oltre a questo, da allora, il campo d'azione si è sempre più aperto a specifici progetti dedicati alle scuole di ogni ordine e grado, costruiti in accordo con dirigenti e insegnanti e con la supervisione dell’assessorato all’istruzione del Comune di Foligno. Dal 2017 poi l’associazione ha anche esteso il proprio impegno all'ambito sociale con la realizzazione di un laboratorio di musicoterapia, in collaborazione con il Dipartimento di Salute Mentale dell’Azienda Usl2 e un corso di guida alla musica in sinergia con l’Università della Terza Età di Foligno. “Siamo davvero gratificati dal riconoscimento Onlus che abbiamo fortemente voluto - dichiara il presidente degli “Amici” Giorgio Battisti -. Ci abbiamo lavorato con convinzione e ora sarà per noi l'inizio di un nuovo percorso, quello della musica per il sociale su cui continueremo ad investire affiancati dalle istituzioni Comune di Foligno e Regione dell’Umbria, e sostenuti dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Foligno. Comincia da qui una nuova vita dell’associazione”.

Logo rgu.jpg

di Redazione

Aggiungi un commento