Foligno, inaugurata la mostra dedicata al Carnevale di Sant’Eraclio

Ospitata nel foyer dell’ex teatro Piermarini, sarà visitabile fino all’11 febbraio prossimo. In esposizione foto e costumi

La mostra del Carnevale dei Ragazzi di Sant'Eraclio

Dopo la presentazione della 57esima edizione del Carnevale dei Ragazzi di Sant’Eraclio, che prenderà il via domenica 28 gennaio con il primo corso mascherato, giovedì pomeriggio è stata inaugurata anche la mostra fotografica e culturale che racconta il “Carnevale più grande dell’Umbria e tra i più antichi d’Italia”. La mostra, ospitata nel foyer dell’ex teatro Piermarini, a corso Cavour, sarà visitabile fino al 10 febbraio prossimo. Presente al taglio del nastro anche la presidente dell’assemblea legislativa, Donatella Porzi. “Apprezzo l’evoluzione che la rassegna  ha avuto negli anni, di cui ho un personale ricordo scolastico. - ha detto - Ottima la scelta di Foligno come sito della mostra fotografica e culturale. Il Carnevale - ha proseguito Donatella Porzi - è una manifestazione ricca di storia, che nel tempo ha acquisito riconoscimenti internazionali grazie alla maestria artigianale dei cartapestai, che adoperano tecniche di lavorazione sempre più innovative”.  Accanto a Donatella Porzi, anche il vicesindaco e assessore alla cultura Rita Barbetti, il presidente del “Carnevale dei Ragazzi” Fabio Bonifazi e il parroco dell’Unità Pastorale Sant'Eraclio – Cancellara don Luigi Filippucci. La mostra, ideata da Roberto Mosconi, sarà l’opportunità per tutta la città di conoscere, approfondire e apprezzare il dietro le quinte del “Carnevale dei Ragazzi”. La mostra sarà aperta tutti i giorni - tranne domenica 28 gennaio e 4 febbraio - dalle 10 alle 12.30 e dalle 16 alle 19.30. Si prefigge il fine di raccontare la storia con le anticipazioni del libro inedito sulle origini del Carnevale del professore Gianni Sante Piermarini dal 1542 al 1960 e  di fornire in “Come una lingua si insedia in una struttura sociale” uno spaccato sul dialetto e tradizioni a cura dello scrittore Franco Bosi. Hanno collaborato eccellenze dell’arte fotografica (Luca Faranfa, Gastone Tonnetti, Daniela Giannangeli, Ugo Pirone, Giuseppe Brunelli, Stefano Trabalza e Massimo Badiali) provenienti dall’Associazione Fotografi di Foligno. In esposizione anche le immagini dell’archivio storico curate dal professor Ugo Lucidi, costumi carnevaleschi, le fasi di costruzione dei carri allegorici e le varie tecniche utilizzate dalle strutture in ferro, alla cartapesta e al polistirolo. Un angolo della mostra è, poi, dedicata al professor Giovanni Polanga preside della scuola media “Galilei” di Sant’Eraclio. Di pregio, infine, le sculture e le poesie di Edmondo Gentili.

Logo rgu.jpg

di Redazione

Aggiungi un commento