Foligno, il Laboratorio di scienze sperimentali esporta il modello "Experimenta" in Europa

La struttura di via Isolabella è capofila di un progetto finanziato dal programma Erasmus+ per diffondere l’insegnamento innovativo delle Stem

Il Laboratorio di scienze sperimentali di Foligno

Diffondere in Europa un innovativo sistema di insegnamento delle discipline scientifico-tecnologiche, le cosiddette Stem. È l’ambizioso obiettivo che sta vedendo impegnato in questi mesi il Laboratorio di Scienze Sperimentali di Foligno, capofila di un progetto europeo finanziato dal programma Erasmus+, che sta coinvolgendo anche due scuole, l’Istituto tecnico economico “Grimaldi-Pacioli” di Catanzaro (Calabria) e l’Osnovna skola Dobrise Cesarica di Zagabria (Croazia), ed un team di docenti spagnoli della Xano Channel Asociacion para el desarrollo comunitario. Di fatto un partenariato per l’educazione scolastica che prende le parti dal modello “Experimenta”, il contenitore di laboratori ed exhibit tecnologici che ogni anno viene organizzato a Foligno nell’ambito di Festa di Scienza e Filosofia.

Partito da ormai qualche mese, il progetto ha preso il via attraverso una ricerca sulle buone pratiche, adottate a livello europeo, per l’insegnamento delle Stem (scienza, tecnologia, ingegneria e matematica). Sulla base di questa intensa di attività di ricerca, le due scuole e il team di docenti - coordinati dalla struttura di via Isolabella - realizzeranno nel prossimo mese di ottobre un booklet, ossia un manuale che conterrà le buone pratiche individuate, la metodologia generale che è alla base di Experimenta e le attività didattiche su cui stanno lavorando i diversi partner.

Una volta pronto, il documento verrà presentato da docenti e studenti all’interno delle loro scuole in primis, e poi al pubblico durante la prossima edizione di Festa di Scienza e Filosofia. Per l’occasione, infatti, arriveranno a Foligno tutti i partner coinvolti nel progetto. Il booklet, inoltre, verrà pubblicato e sarà disponibile in tutte le lingue dei Paesi partner. L’obiettivo finale è quello di promuovere una metodologia innovativa dell’insegnamento delle Stem, facendone di fatto una buona pratica da diffondere in tutta Europa.

Logo rgu.jpg

di Redazione

Aggiungi un commento